Se in Toscana passerete una soggiorno indimenticabile e in Lombardia scoprire un territorio dalle mille sfaccettature, in Piemonte riscoprirete il gusto della bellezza.
Molte volte, purtroppo, l’Italia viene identificata con le colline toscane, piuttosto che con i beni culturali di Roma, o ancora con il mare cristallino dell Sardegna. Ci si dimentica alle volte che il Bel paese ha da offrire ovunque si vada, anche sui sentieri meno battuti possiamo trovare meraviglie che aspettano solo noi.
É il caso del Piemonte, la terra del gusto e dell’arte; la terra del calore e della storia. Vogliamo suggerivi qualche buon motivo per visitare questa regione, se ancora non ci avevate pensato da soli.

Le città d’Arte del Piemonte

Iniziate scegliendo la città che preferireste visitare, poi prenotate in uno dei tanti agriturismi in Piemonte e date il via alle danze di esplorazione.
Le città piemontesi sono ricche di storia e cultura e come se questo non fosse già sufficiente di per se, ci mettiamo pure il carico, ricordandovi che, come si mangia in Piemonte, non lo si fa da nessun’altra parte.

Torino

Partiamo proprio da lei, il pezzo forte. La città che fu anche capitale d’Italia. Non possiamo dilungarci più di tanto, altrimenti l’articolo verrebbe scritto praticamente solo su Torino. Di conseguenza vi ricordiamo solo che in questa splendida città potrete visitare il Museo Egizio, il più importante al mondo dopo quello del Cairo e la splendida Mole Antonelliana, sede del Museo del cinema, con il suo meraviglioso ascensore centrale in vetro.
Se questo poi non fosse sufficiente, a Torino vi aspettano il Palazzo Reale, in Piazza Castello e Palazzo Madama dall’elegante facciata. Non mancate di visitare anche Venaria Reale e i suoi incantevoli giardini e Stupinigi, sede di caccia del re.

Agriturismi in Piemonte

Mandria: un’oasi di verde a pochi km da Torino

Torino è una grande e variegata città, ma chi ama il verde, la natura e le lunghe passeggiate rilassanti, troverà soddisfazione arrivando in poco tempo al Parco di Mandria, vicino alla Reggia di Venaria. Potrete fare birdwatching, passeggiare, correre oppure andare in bicicletta.

Novara: città d’arte e cultura

Poco lontana dal Lago Maggiore, è la città ideale per chi volesse riscoprire il patrimonio culturale italiano. La cupola di San Gaudenzio è un tripudio di bellezza firmata Alessandro Antonelli (l’architetto della Mole Antonelliana di Torino)

Asti

é doveroso annoverarla come una delle principali e più agognate mete turistiche. Soprattutto per chi ama la buona cucina e il vino. Quindi se amate le specialità culinarie locali e siete degli appassionati enologi, vi consigliamo di prenotare in uno dei tantissimi agriturismi in Piemonte presenti in questa zona ed iniziare un tour tra le colline Astigiane. Ci sono numerosi castelli da visitare nella zona, antiche pievi e chiese romaniche che costellano il territorio rendendolo unico nel suo genere.

Agriturismi in Piemonte

Cuneo: porta d’accesso alle montagne

Ai piedi delle Alpi marittime trovate Cuneo. Perdetevi nelle stradine e viuzze della città fino a sbucare nell’elegantissima Piazza Galimberti ( 24.000 metri quadrati di piazza… Impressionante). Passeggiate tra i negozi di via Roma e arrivate alla cattedrale di Santa Maria del Bosco, dall’imponente portico.

Isole Borromee

Veniamo via dal caos cittadino e ritiriamoci in campagna scegliendo uno dei degli agriturismi in Piemonte vicino al Lago Maggiore. Come per la Lombardia, anche sul Lago Maggiore piemontese è possibile qualunque attività ludico/turistica. Dagli sport acquatici (vela, canoa, ecc…) alle romantiche gite in battello sul lago.
Con il traghetto è possibile arrivare a visitare il piccolo arcipelago delle isole Borromee:

  1. Isola Madre
  2. Isola Bella
  3. Isola dei Pescatori
  4. Isolino di San Giovanni
  5. lo Scoglio della Malghera

Ivrea, Moncalieri e Orto di San Giulio

Per quanto riguarda Ivrea é obbligatoria una tappa al maestoso castello del 1935 e al Palazzo Vescovile, la Cattedrale e la Chiesa di San Bernardino del XV secolo. Non dimentichiamoci poi del tradizionale carnevale delle Arance, simbolo di un’intera città.
Mentre a Moncalieri potrete perdervi per le stradine del centro, fino a risalire al celebre castello della residenza sabauda, dove sono state scritte importanti pagine della storia del Risorgimento.
L’Orto di San Giulio, che si trova adagiato sulle rive del Lago D’Orta, è un pittoresco borgo medievale segnalato tra quelli più belli d’Italia, così come ne abbiamo di visiti e conosciuti anche la regione Liguria. Il borgo è un tipico paese piemontese fatto da piccolo e caratteristiche botteghe colorate dove poter fare shopping.

La Via Lattea del Piemonte

A cosa ci riferiamo? Lo avete sicuramente già intuito. Stiamo parlando delle piste da sci. Il Piemonte ha ospitato nel lontano 2006 le Olimpiadi invernali. La regione vinse questo privilegio grazie alle fantastiche piste da sci che offre. Tra le più apprezzate ed amate in Italia, la Val Susa e la Val Chisone, offrono km, su km, di splendide, innevate piste sulle quali divertirsi da matti. Un comprensorio sciistico importante e impressionante allo stesso tempo. Quindi, se non volete stare a girellare per le città, oppure passare il tempo seduti a tavola, scegliete uno dei tanti agriturismi in Piemonte presente in questa zona e inanellate una pista dietro l’altra per una settimana di puro divertimento.

Il Parco del Gran Paradiso

Il Piemonte non è solo cultura, buon cibo e sci, c’è ancora tanto di più. Come ad esempio il Parco nazionale del Gran Paradiso. Ne avrete sicuramente già sentito parlare, alla televisione, nei documentari, sui giornali naturalisti, ecc… Ma un conto è vederlo alla tv, un conto è andarci di persona. Che siate degli esperti escursionisti, piuttosto che alle prime armi, questo grande, magnifico parco, vi regalerà emozioni indimenticabili e percorsi unici. Scenari mozzafiato ed incontri con i più belli e selvaggi animali che possiate desiderare di vedere.

Montagne, montagne e ancora montagne

Se il parco del Gran Paradiso non vi fosse bastato, ricordatevi che in Piemonte potete vistare anche il Monviso, nella valle del cuneese. Si tratta del monte più famoso del Piemonte , dal regale profilo inconfondibile. Simbolo di un’intera regione, è custode delle sorgenti del po’. Apprezzatissimo per escursioni di trekking e per arrampicate.

Il Monte Rosa

Ce lo siamo tenuti per ultimo, ma non per importanza e sapevamo che non aspettavate altro che lo citassimo. Il Monte Rosa, uno tra i massicci d’Italia più alti e suggestivi che abbiamo l’onere di annoverare sul nostro territorio. Almeno una volta è necessario vederlo di persona. Che lo si affronti con un’escursione, con una scalato, o con tour organizzato della ghiacciaia, il Monte Rosa, con i suoi 4.634 metri della punta Dufour, attende solo una nostra visita.

Buon Piemonte a Tutti!

Commenta