La fotografia di viaggio è uno dei tanti generi del grande mondo della fotografia.

In pratica, ha lo scopo di catturare immagini di ambienti, particolari naturali, abitanti, cultura e storia di un determinato luogo.

Se credi che per far ciò basti avere a portata di mano le mirrorless, macchine professionali e compatte, ti sbagli di grosso perchè, quello, è solo l’inizio.

Infatti, devi sapere che sono davvero tante le cose da tenere in considerazione prima di arrivare a fare lo scatto perfetto.

Ma cerchiamo di addentrarci nell’argomento così da darti quelle dritte che forse cercavi da tempo.

Fotografia di viaggio: consigli utili

Questo ramo della fotografia è forse tra i più complessi in quanto, con un’immagine, si deve riuscire a trasmettere la bellezza ma anche l’anima di un determinato luogo.

La parola d’ordine è: emozione.

Fare una foto ad un albero, ad un orizzonte od ad una spiaggia siamo capaci tutti, ma sono davvero pochi quelli che invece sanno trasmettere lo spirito che c’è dietro a tutto questo.

Ogni paese ha la sua cultura ed il suo cuore ed è proprio quello che può rendere il tuo lavoro fotografico un vero successo.

Come procedere per riuscire a fare tutto questo? Ora andremo a vederlo. Fotografia di viaggio

Fotografia di viaggio: informati prima

La prima cosa che devi capire è che ogni fotografia parte già prima dello scatto vero e proprio.

Cerca di informarti più che puoi sul luogo della tua destinazione.

Leggi guide turistiche, osserva le cartoline di quella città, scopri la cultura e le usanze del luogo.

Devi partire che già sai a cosa stai andando incontro.

Avere un quadro generale nella tua testa di aiuterà ad essere più lucido e tranquillo, con la conseguenza che potrai percepire meglio anche le diverse emozioni che ogni luogo trasmette.

Fotografia di viaggio: l’attrezzatura

Altra cosa importante è poi l’attrezzatura che hai a disposizione. Non solo, ma anche tutte le funzioni che essa ti può dare.

Cerca di partire ben consapevole di quello che hai con te e ben sicuro del sapere usare bene ogni minimo dettaglio.

Essere padrone della situazione ti permetterà di cogliere ogni attimo. Infatti, molto spesso, gli scatti migliori avvengono con un lampo di genio del momento.

Quante volte capita di vedere magari una farfalla appoggiarsi su un fiore con un riflesso della luce sulle ali assolutamente perfetto? Pochissime. Se in quel momento devi pensare e cercare la funzione necessaria ecco che potresti perdere davvero un’occasione unica.

Fotografia di viaggio: le persone

A rendere un paese unico nel suo genere non sono solo i monumenti, ma sono soprattutto le persone.

Il consiglio che ti diamo è quello di chiedere sempre il permesso prima di scattare una fotografia ed i motivi sono in definitiva due:

  • religione od usanze. La religione musulmana, ad esempio, non vede di buon occhio la fotografia di ritratto;
  • evitare lo zoom. Chiedere il permesso ti consente di avvicinarti ad soggetto e quindi evitare lo zoom che porta sempre ad un definizione dell’immagine non eccellente.

Fotografia di viaggio: sii creativo

Altra regola importante, anche se forse è sbagliato definirla “regola”, è quella di lasciare vivere la tua creatività.

In alcune città, infatti, vi sono alcuni monumenti e luoghi che devono necessariamente essere fotografati. Basti pensare alla Torre di Pisa nella splendida Toscana e alle milioni di foto in cui il soggetto si mette in posa fingendo di sorreggerla.

La difficoltà sta nell’essere creativi e creare una composizione fotografica diversa che spicchi nel gruppo.

A volte, basta anche solo cambiare angolazione od orario del giorno per scoprire una sfumatura nuova che innesca una fotografia meravigliosa.

Fotografia di viaggio: la quantità

Altra regola importante è quella di non esagerare con le troppe foto.

Fare milioni e milioni di fotografie non è la soluzione vincente per arrivare all’immagine perfetta.

Cerca, piuttosto, di concentrarti sulla scena e sul capire come farla risaltare nel migliore dei modi.

Una volta tornato a casa, infatti, potrebbe essere davvero difficoltoso gestire una moltitudine di foto molto simili tra di loro.

Fotografia di viaggio: crea un reportage

Una volta esaminate le tue foto seleziona quelle che ritieni migliori e che magari hanno un aspetto in comune e crea il tuo reportage.

Avere una sequenza di foto rende più facile il sentire quello che si è vissuto in un determinato luogo o momento.

Magari puoi creare diversi reportage per categoria: foto notturne, foto al tramonto, usanze degli abitanti e così via.

Fotografare non è solo fermare un’immagine, è fermare anche un ricordo ed un’emozione con la speranza che possa rimanere per sempre.

Fotografia di viaggio