Palermo è uno dei centri più affascinanti della Sicilia e d’Italia. Centro culturale di fondamentale importanza già durante le dominazioni arabe e normanne, Palermo attira visitatori da ogni parte del mondo, che non vedono l’ora di ammirare le sue architetture e gustare le sue bontà. Non a caso rientra a pieno merito fra le città più belle d’Italia!
Visitare tutta Palermo in pochi giorni però è davvero dura: la città infatti è stracolma di chiese, musei e luoghi d’interesse che possono far perdere la cognizione del tempo a chi non ha a portata di mano una precisa scaletta. Come fare allora? Ci abbiamo pensato noi, con le 10 maggiori attrazioni da vedere a Palermo e non solo.

1 – Duomo

Il Duomo di Palermo si trova in pieno centro storico ed è una delle attrazioni più importanti di tutta la città. Edificata nel XI secolo d.C., la chiesa è stata dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta. Il suo esterno riccamente decorato contrasta con i suoi interni sobri, che però racchiudono alcuni tesori di inestimabile valore. Tra questi ci sono le tombe di Federico II di Svevia e della sua famiglia, oltre ad una cripta sotterranea ed alla Stanza del Tesoro. Per i più coraggiosi è anche possibile salire sulla cima della cupola e godere di un bellissimo panorama su tutta la città.

Come arrivare: il Duomo dista 1,8 km dalla stazione Centrale, percorribili in 19 minuti a piedi
Orari di apertura: lun-sab: 09:00-14:00. Domenica: dalle ore 09:00 alle ore 13:00
Prezzi: €2,00 per salire sul tetto
Info e consigli: è consigliato mantenere un abbigliamento adeguato. In caso di celebrazioni come matrimoni una parte della chiesa potrebbe essere inaccessibile al pubblico.

2 – Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina

Il Palazzo dei Normanni, oltre ad essere la sede del Parlamento Regionale, è anche una reggia ricca di decori di ogni tipo. Tra i tanti spiccano però i mosaici della Cappella Palatina, che in origine doveva essere la chiesa privata della famiglia reale che abitava il palazzo. Con stalattini in legno e tessere in oro che compongono figure di tipo religioso, ancora oggi la Cappella Palatina attira turisti da ogni parte del mondo.

Come arrivare: Palazzo dei Normanni dista dalla stazione centrale 1,7 km, percorribili in 20 minuti a piedi o in 14 minuti con l’autobus
Orari di apertura: lun-sab: 8:15-17:40. Domenica e festivi dalle 8:15 alle 13:00
Prezzi: intero €12,00 – ridotto €10,00
Info e consigli: prima di visitare il sito è consigliabile informarsi sulla presenza di eventuali cerimonie all’interno della struttura, che potrebbero comportare la chiusura di alcune ale del palazzo altrimenti visitabili.

palermo da vedere

3 – Chiesa del Gesù

La Chiesa del Gesù è una delle chiese barocche più famose della città. Situata nel quartiere dell’Alberghiera, questa chiesa contiene decorazioni senza fine di stucchi, affreschi e marmi, realizzati dai maggiori artisti del Seicento. Inoltre la chiesa è riconosciuta dal 1892 come Monumento Nazionale.

Come arrivare: la Chiesa del Gesù dista 0.9 km dalla Stazione Centrale, percorribili in 11 minuti a piedi
Orari di Apertura: lun-sab 7:00 – 12:00 e 16:30 – 18:00 domenica 7:00 – 13:00 festivi 17:00 – 19:00
Prezzi: €5,00
Info e consigli: è necessario mantenere un abbigliamento consono ad un luogo di culto.

4 – Museo Regionale Archeologico Antonio Salinas

All’interno di questo museo, situato in quello che una volta era il Collegio dei Padri della Congregazione di San Filippo Neri, si trova una importantissima collezione di reperti che vanno dal periodo preistorico al Medioevo. Tra le tante testimonianze possiamo citare quelle che riguardano il periodo fenicio di Palermo, oltre a quelle della dominazione greca e romana.

Come arrivare: il Museo dista dalla Stazione Centrale 1,6 km, percorribili in 19 minuti a piedi o 9 minuti con l’autobus
Orari di Apertura: mar- sab: 9:30-18:30. Domenica dalle 9:30 alle 13:30
Costi: Intero €4,00. Ridotto €2,00
Info e Consigli: i biglietti sono acquistabili anche online sul sito ufficiale del museo

5 – Castello della Zisa

Il Castello della Zisa è una delle maggiori espressioni di architettura araba della città di Palermo. Situata nell’omonimo quartiere, in una zona una volta periferica di Palermo, la Zisa è stata costruita nel XII secolo come residenza estiva dei re, ma negli anni è passata anche ad essere dimora dei principi Notarbartolo e museo dell’arte islamica. Di particolare pregio sono i suoi esterni, con vasche d’acqua ed immensi giardini. Al suo interno invece sono di particolare pregio i soffitti decorati con la lavorazione chiamata Muqarnaṣ, tipica dell’architettura islamica.

Come arrivare: il Castello della Zisa dista dalla stazione centrale 4,9 km, percorribili in 24 minuti di autobus o 19 minuti in automobile
Orari di Apertura: lun- sab 9:00-18:30, domenica e festivi 9:00-13:30
Costi: Intero €6,00. Ridotto €3,00
Info e Consigli: all’interno della Zisa la temperatura rimane molto più fresca dell’esterno. Si consiglia quindi di portare con voi qualcosa per coprirsi le spalle anche nelle giornate di sole più calde.

6 – Chiesa della Martorana

La chiesa della Martorana è un gioiello incastonato nella cornice di Piazza Bellini, sulla quale si affacciano anche la chiesa di Santa Caterina ed il Palazzo Pretorio. L’edificio, di origine normanna, dal 2015 è parte dell’Unesco ed è carattirazzto da una calotta interna della cupola completamente ricoperta di mosaici bizantini, che rappresentano oil Cristo Pantocratore, la natività e la morte di Maria Vergine. Se questo non dovesse bastare a convincervi a visitarla, pensate che proprio qui è nata la frutta martorana.

Come arrivare: la chiesa dista 1,1 km dalla stazione centrale, percorribili in 11 minuti a piedi
Orari di apertura: lun- sab 9:30-13/ 15:30-17:30. Domenica 9:00-10:30
Prezzi: €2,00
Info e Consigli: anche in occasione di matrimoni e cerimonie la chiesa della Martorana può essere visitata

7 – Mercato della Vucciria e Chiesa di San Domenico

La Vucciria è uno dei quattro mercati storici di Palermo. Situato in pieno centro storico, si contraddistingue per i suoi stretti vicoli nei quali si trovano bancarelle di ogni tipo: dalle spezie fino ai piatti pronti, senza dimenticare la merce usata, i libri, frutta e verdura. Dipinta anche da Guttuso, la Vucciria si trova a due passi da una delle chiese più importanti della città: quella di San Domenico, considerata il Pantheon della Sicilia, e che conserva le spoglie di Giovanni Falcone.

Come arrivare: Il mercato e la chiesa distano 1,5 km dalla stazione centrale, percorribili in 15 minuti a piedi
Orari di apertura: chiesa di San Domenico: mar-ven 8:30-13:30, sab-dom 8:30-13:30/17:00-19:00. Mercato sempre visitabile
Info e consigli: in occasione di matrimoni la chiesa di San Domenico rimane chiusa al pubblico

8 – Politeama

Il Politeama è uno dei maggiori teatri di Palermo, ed anche il più suggestivo. Situato nell’omonima piazza, il Politeama appare come un tempio greco: caratteristica è la sua forma circolare, composta da un ingresso sovrastato da una quadriga guidata dal dio Apollo e da due piani composti da due file di colonne.

Come arrivare: il teatro Politeama dista dalla stazione centrale 2,9 km, percorribili in 14 minuti in automobile o 19 minuti in autobus
Orari: lun- sab 10:00-13:00
Prezzi: intero €5,00, ridotto €3,00

Info e Consigli: il Politeama può essere visitato solo tramite visita guidata. Non sono previsti sovrapprezzi per il biglietto

9 – Teatro Massimo

A poca distanza dal Politeama sorge un altro teatro di importanza fondamentale per Palermo, il Teatro Massimo. Oltre ad essere il più grande teatro lirico d’Italia, questo edificio è tutt’oggi utilizzato per concerti e spettacoli teatrali dei più grandi esponenti del mondo della musica d’Europa. Costruito nella seconda metà del 1800, è riconoscibile per la sua struttura esterna che tanto ricorda un tempio greco. All’interno invece non mancano decori laccati in oro, specchi e drappi di ogni tipo.

Come arrivare: il teatro Massimo dista dalla stazione centrale 1,9 km, percorribili in 17 minuti in autobus o automobile
Orari: lun-ven 9:30-18:00
Prezzi: Intero €8,00. ridotto €5,00
Info e Consigli: il Teatro Massimo è visitabile esclusivamente tramite visita guidata.

palermo da vedere

10 – Piazza Pretoria e Quattro Canti

A due passi dai Quattro Canti, crocevia che collega via Maqueda a corso Vittorio Emanuele, caratterizzato da decorazioni formate da tre ordini di statue barocche, si trova piazza Pretoria, conosciuta anche con il nome di piazza della Vergogna. Caratteristica di questa piazza sono le statue che circondano la fontana situata al suo centro, tutte rigorosamente nude.

Come arrivare: Piazza Pretoria e i Quattro Canti distano 1,2 km dalla Stazione Centrale, percorribili in 13 minuti a piedi o 11 minuti con l’autobus
Info e consigli: piazza Pretoria si trova di fronte il monastero delle suore di clausura di Santa Caterina.