Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

Spello Turismo - Umbria


Spello è l'antica Iulia Hispellum dei Romani, di cui rimangono ancora oggi numerose vestigia. Con il crollo dell'impero, Spello subì le sorti di tutta l'Italia centrale, tra cui m'invasione di Attila, di Totila e dei Longobardi con i quali entrò a far parte del Ducato di Spoleto. Quando Spello si elesse comune libero, intorno al XII sec., la città era suddivisa in tre terzieri (Posterula, Mezota e Porta Chiusa) ed aveva un piccolo esercito. Durante il medioevo fu contesa tra Spoleto e Perugia, tra papato ed impero, tra guelfi e ghibellini e nel 1238 Federico II distrusse la città. Mise fine alle controversie l'esercito di Albornoz, inviato pontificio a recuperare tutte le terre della Chiesa, tra cui il Ducato di Spoleto. Poi spello passò alla famiglia Baglioni, che la dominarono, pur tra alterne vicende di altre signorie (Gian Galeazzo Visconti, Braccio da Montone, Guido Antonio da Montefeltro), fino al 1583, l'epoca più importante per la città, sia sotto il profilo economico che artistico, arricchendosi di capolavori rinascimentali, come le importanti
Porta Venere e
Le Torri di Properzio
opere realizzate dal Pinturicchio, tra cui la Cappella Baglioni. Il centro storico ha tutto il sapore antico dei borghi umbri, con vicoli stretti e stradine che si snodano ordinatamente tra gli edifici in pietra in un continuo saliscendi interrotto da squarci panoramici di rara bellezza.
Accedendo da sud, si attraversa la Porta Consolare, di età triumvirale-augustea, a tre fornici e ospita nella parte superiore tre statue probabilmente di età repubblicana. Porta Venere, a tre fornici, è incernierata dalle due possenti Torri di Properzio, del periodo augusteo. Il luogo ove sorgeva l'acropoli romana, è occupato dai resti della rocca fatta costruire dall'Albornoz (XIV sec.), noto oggi come Belvedere, ha un piccolo arco romano, antico accesso all'acropoli.

Da Vedere

chiesa di S. Maria Maggiore eretta tra XII e XIII sec. e successivamente rimaneggiata ed ampliata. Il bel portale è incorniciato da un fregio romanico. L'edificio è incastonato tra due importanti palazzi: a destra il Ppalazzo Priorale e a sinistra il Palazzo dei Canonici edificato nel 1552, oggi sede del Museo Pinacoteca Civica di Spello. L'interno a croce latina e navata unica con volte a crociera e abside poligonale; conserva importanti opere di vari artisti tra cui Il Pinturicchio. Tra le cappelle rimaste, la cappella Baglioni è sicuramente la più importante, dove il Pinturicchio affrescò nella parete di sinistra l'Annunciazione, in quella centrale la Natività, nella destra la Disputa di Gesù fra i Dottori e, nelle vele della volta, le quattro Sibille: Europea, Tiburtina, Samia e Eritrea. Notevole anche il pavimento di maioliche di Deruta. Notevole il Tabernacolo in pietra che copre l'altare maggiore. L'archivio storico della chiesa, sfuggito ad un incendio del '500, conserva importanti notizie storiche anche sulla città.

La natività,
del Pinturicchio,
Cappella Baglioni
L'Annunciazione,
del Pinturicchio,
Cappella Baglioni
La Crocifissione
L'Alunno,
Cappella Tega

La chiesa di S. Andrea, del XIII sec., conserva una grande tavola a tempera del Pinturicchio (Madonna e Santi), un bel crocifisso su tavola di epoca giottesca e numerosi affreschi di scuola folignate.
Su P.zza della Repubblica si affacciano il Palazzo Comunale del XIII sec. e la chiesa di S. Lorenzo del XII sec., l'interno, atre navate divise da grandi pilastri, conserva numerose opere di vari artisti comprese tra il XV e XVIII sec., tele, sculture lignee dorate e altari in marmi plicromi.
Chiesa di S. Claudio, XI sec., è un bellissimo esempio di architettura romanica. La semplice facciata sormontata da un campanile a vela, ospita un bellissimo rosone ai cui lati si aprono due bifore. L'interno a tre navate è diviso da colonne a sinistra e a destra da archi a tutto sesto. L'altare poggia su un sarcofago romano ritrovato nel vicino anfiteatro.
Cappella Tega, l'interno è ad unica aula a pianta rettangolare, e copertura a volta a crociera. Conserva importanti affreschi tra cui il capolavoro della "Crocifissione", 1461, di Nicolò Liberatore, detto l'alunno.
Oratorio e Monastero di S. Maria Maddalena, probabilmente eretto nel XIV. sec. e successivamente rimaneggiato.Oltre alle decorazioni pittoriche dei primi ‘900, conserva alcune opere comprese tra il XV e XVIIII sec.
Chiesa di S. Gregorio e Oratorio della Morte, XVI sec., conserva opere comprese tra il XVI XVIIII sec. tra cui un Crocifisso ligneo con dorature, XVII sec. Da notare i 25 riquadri con busti di santi sulla parte alta dei prospetti interni con i nomi e le armi gentilizie dei confratelli. La volta a botte è totalmente ornata da Sibille e Profeti.
Oratorio di S. Biagio, fu sede di un ospedale già nel XV sec.. L'interno è a pianta rettangolare, con grande capriata, alcune tele ed affreschi.
Museo Pinacoteca Civica
Villa Fidelie e la Collezione Straka Coppa


Itinerari

S. Girolamo (a 1 km) è una chiesa del 1474 preceduta da un bel portico rinascimentale affrescato. Nell'interno, affreschi di scuola umbra del XV e XVI sec. La Chiesa Tonda o S. Maria della Rotonda (a 2 km) è rinascimentale, a croce greca con cupola ottagonale. Altre informazioni su Spello.



Altre informazioni su Spello

Altre informazioni in Umbria



REGIONE UMBRIA
Provincia di Perugia




Comune di Spello:
Via Garibaldi 19
Cap 06038
Tel. 0742/30001
Fax 0742/300034

APT Perugia V. Mazzini, 21 Tel. 075-5725341 - fax 5736828

Questura: 113

Riserve e Parchi Naturali
Musei
Umbria Turismo



Agriturismi
Alberghi di Charme
Bed & Breakfast
Ville e Casali
Case Vacanze

Tutte le strutture a Perugia e provincia



Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo