Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

SAN GIMIGNANO TURISMO - TOSCANA


San Gimignano prende il nome dal santo vescovo modenese morto nel 385. Nonostante le antiche origini etrusche, di cui rimangono importanti testimonianze anche nel Museo Etrusco, il primo nucleo abitato si estese e raggiunse il massimo splendore intorno al 1000 quando si elegge a libero comune fortificando il borgo con oltre 2 km di cinta muraria. In questo periodo crescono nobili palazzi e le famose e possenti torri medievali, in parte sfogggiate come manifestazioni di forza e potere, altre come protezione, ma diventando sempre più anche delle case torri.
Ancora oggi delle 72 torri di un tempo, ne rimangono circa 15 caratterizzando l'aspetto storico-artistico e panoramico della cittadina.
San Gimignano deve la sua notorietà a quell'atmosfera medievale che vi si respira, alle botteghe di artisti e artigiani, di cermaisti e di orafi, alle alte mura di cinta, alle alte torri, alle caratteristiche viuzze che si snodano tra piazzette e palazzi rivestiti di mattoni e, nonostante la forte presenza di turisti italiani e stranieri, sembra, a volte di immergersi in un tratto di storia, fatta di scontri e di contese, tra Guelfi e Ghibellini, segue le vicende storiche di Firenze e Siena da cui, comunque assorbe l'influenza ed il carattere artistico. E' forse in questo periodo che a San Gimignano lavorano i più grandi maestri dell'epoca, lasciando indelebili e preziosissime testimonianze, capolavori d'arte unci al mondo.
Ma la notorietà di San Gimignano è dovuta anche alla notevole produzione di Zafferano, già coltivata in epoca medievale, e per la tanto amata Vernaccia, il profumato e ineguagliabile vino prodotto quasi sclusivamente in questa terra fin dal medioevo, amto da Michelangelo, e da Dante che lo evoca nell'inferno dove vuole un papa soggiocato dall'amore inarrestabile per la Vernaccia.

E' obbligatorio parcheggiare fuori del centro storico di San Gimignano

Da Vedere

Inutile ribadire che oltre alle più importanti opere d'arte e architettoniche, il borgo deve inevitabilmente essere scoperto passo dopo passo, alla scoperta dei caratteri tipicamente medievali.
Una particolare visita meritano Piazza della Cisterna, Piazza del Duomo e i palazzi che le circondano.

Il Palazzo del Podestà, con la torre detta Rognosa e la sua caratteristica loggia.
Il Palazzo del Popolo, con la torre Grossa
La Torre GrossaAltezza mt. 54. Panorama su tutta la Val d'Elsa.
Orario: 1° Marzo - 31 Ottobre 9,30 — 19,30 1° Novembre - 28 Febbraio 10,00 - 17,30

La Collegiata di S. Maria Assunta, eretta nel XII sec., ampliata da Giuliano da Maiano nelle metà del XV, con cicli di affreschi del '300 senese (Storie del Vecchio e Nuovo Testamento di Barna da Siena, Bartolo di Fredi e Taddeo di Bartolo) e del '400 fiorentino (ciclo della Vita di S. Fina, di Domenico Ghirlandaio), e il S. Sebastiano di Benozzo Gozzoli.
La Cappella, di Giuliano e Benedetto da Maiano, ha decorazioni e fregi in terracotta.
Chiesa di S. Agostino
Conserva affreschi di Benozzo Gozzoli che illustrano la vita del santo, e "l'incoronazione", opera dipinta del Pollaiolo. Le grandi superfici pittoriche della Collegiata, potrebberop essere enormemente istruttive, arricchendo gli animi anche dei meno attenti all'arte. Purtroppo, l'illuminazione a tempo obbliga un continuo e inarrestabile inserimento di monetine.
Orario apertura: 1° Aprile - 31 Ottobre da Lunedì a Venerdi 9,30 - 19,30
Sabato 9,30 - 17,00 Domenica e festivi 13,00 - 17,00
1° Novembre - 31 Marzo
da Lunedi a Sabato 9,30 - 17,00 Domenica e festivi 13,00 - 17,00


Da visitare
anche le Chiese di S. Pietro, S. Jacopo e S. Bartolo e il Palazzo del Podestà .
Le Fonti (XII sec., ampliato nel Xlll), edificio impiegato per la lavatura della lana. L'itinerario può concludersi nella Piazza della Cisterna, con al centro un pozzo.

Museo etrusco
Museo d'arte sacra



Itinerari

Pieve di Cellole (XIII sec.), verso Certaldo, interessante per l'armonia delle strutture, la ricerca delle proporzioni e per la necropoli etrusca. Ispirò Giacomo Puccini per l'opera "Suor Angelica".

Il Convento francescano di S. Vivaldo (a 17 km), del '300, comprende la chiesa e una ventina di cappellette, ornate di quadri plastici illustranti la vita di Gesù.

Percorsi di golf: Golf Club Castelfalti, 18 buche, a Montaione, circa 20 km 20. Tel. 697846.

Info utili su San Gimignano

Altre informazioni sulla Toscana

REGIONE TOSCANA
Provincia di Siena
Comune di S. Gimignano



Comune di S. Gimignano
In Toscana, a 324 M s/m
km 38 da Siena - CAP 53037 Pref. Tel. 0577 - Abit. 7.371

Riserve e Parchi Naturali
Musei
La Provincia di Siena
Toscana Turismo

Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo