Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

Acireale Turismo


il Duomo di Acireale
Le origini di Acireale sono antichissime; fu la nota Xiphonia.
Durante il periodo di dominazione bizantina, conobbe un importante periodo, sia sotto l'aspetto economico che artistico. In questo periodo, proprio i Bizantini, vi fecero costruire il castello di Akis il cui nome deriva dal vicino fiume. Nel 1169 un violento terremoto costrinse gli abitanti a rifugiarsi nei vicini villaggi tra cui Aci.
Quando questo territorio passò sotto il controllo della monarchia spagnola, Filippo IV, re di Spagna, cambiò, nel 1642, il nome di Aci con Acireale.
Dopo qualche decennio, la città venne tremendamente sconvolta da un devastante terremoto; era il 1693 e Acireale venne quasi totalmente rasa al suolo. L'amore dei sui abitanti avviò una lenta ma inarrestabile ricostruzione che riportò alla luce molti monumenti importanti che rappresentano un notevole patrimonio artistico e architettonico.
Acireale rappresenta oggi un efficente centro agricolo e commerciale, con una forte vocazione turistica e termale grazie alla presenza di alcune sorgenti di acque sulfuree, cloruro-sodiche, iodiche e radioattive.
E' famoso anche il
Carnevale di Acireale

Da Vedere

Diogene, di Mattia Preti
La Biblioteca Zelantea, del 1671, ospita la Pinacoteca, molti incunamboli, I Musei cittadini.
La Pinacoteca Zelantea del 1848 conserva opere di importanti artisti locali e non, tra cui il Guercino, Novelli, Mattia Preti, Guido Reni.
Museo Archeologico in cui sono esposti terrecotte, marmi, reperti di scavi della città greca e romana.
Museo del Risorgimento.
Palazzo Comunale, anch'esso ricostruito dopo il terremoto.
Il Duomo, costruito tra il 1500 e il 1600. Splendido nella sua veste barocca, conserva, nella cappella di S. Venera, una statua argentea della santa protettrice della città.
Teatro storico dell'Opera dei Pupi
, tradizionale spettacolo popolare che rappresenta le battaglie sanguinose contro i Mori.
Chiesa di S. Domenico, omonima piazza, quasi completamente distrutta dal terremoto del 1693, fu riedificata nel '700. La facciata è della meta' dell'800, con i due campanili e le varie statue e altorilievi. L'interno conserva importanti opere e numerosi lavori Alessandro Vasta.
Attiguo alla chiesa sorge il Convento Domenicani XVII sec.

Itinerari

Santa Maria della Scala (a 2 km) è un villaggio di pescatori ai piedi della "Timpa", gradone lavico ricco di vegetazione. Da qui si raggiunge il Belvedere di S. Caterina con panorama sulla costa lavica. Santa Tecla, Stazzo e Pozzillo (a 7 km) sono villaggi marinari in pietra lavica della "Riviera dei limoni". A Pozzillo c'è una sorgente d'acqua minerale alcalino-carbonico-bicarbonata che lì viene imbottigliata.

Stabilimenti Termali:

Stabilimento S. Venera delle Terme Regionali di Acireale
Via delle Terme, 47 - Tel. 601508 / 601528
Stabilimento S. Caterina delle Terme Regionali di Acireale
Via Madonna delle Grazie - Tel. 601508 / 601250



Come arivare
In Treno
Da Catania: ferrovia Catania-Acireale.
Da Palermo: Palermo-Catania, Catania-Acireale.
Da Messina: Messina-Acireale.
In Automobile
Da Catania: S.S. 114 o autostrada A18 (uscita Acireale).
Da Messina: autostrada A18 (uscita Acireale).
Da Palermo: autostrada A19 e successivamente la A18.
In Aereo
Scalo Aeroporto Fontanarossa di Catania.
Teatri
Teatro del Folklore: "Opera dei Pupi" - Coop. E. Macri' - Vai Galatea, 89 - Tel. 606272
Turi Grasso - Via Nazionale per Catania - Tel. 7648035




Altre informazioni sulla Sicilia



REGIONE SICILIA
Provincia di Catania

Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo