Italia da Scoprire



Regione Sardegna - Italia
Bosa
Provincia di Nuoro

Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte


 

Paesino di antichissime origini, conserva il suo abitato lungo il suggestivo fiume Temo. Molte le testimonianze di antiche civilta' che si susseguirono nei secoli: le comunita' protosarde, la presenza di un importante villaggio nuragico, il popolo fenicio e poi romano. E proprio dove oggi sorge la Cattedrale di S. Pietro (XI sec.), si estendeva la citta' romana ed il successivo centro medievale.
Il Castello, costruito dai Malaspina all'inizio del XIII sec. insieme al borgo, furono due importanti riferimenti fino al XV sec. soprattutto dal punto di vista militare e strategico. Nel 1500 l'interramento del porto contribui' a isolare Bosa.
Sara' nella seconda meta' dell'Ottocento che il paese riprendera' maggiori contatti con il resto dell'isola, grazie alla creazione del nuovo porto, dell'acquedotto ed del Ponte sul Temo.
Arrivando a Bosa da Macomer e Suni e' possibile godere di una bella veduta sul paese, dalle antiche tradizioni artigianali.

Da Vedere

La Cattedrale (XV sec.) dalla facciata barocca, la via principale di Corso Vittorio Emanulele II che mantiene un duplice aspetto:
lungo la parte destra si alternano gli edifici piu' prestigiosi ed eleganti come la Chiesa del Rosario e il settecentesco Palazzo Don Carlos.
Sul lato sinistro, invece, l'architettura esterna si mostra molto piu' semplice. Meritano attenzione i caratteristici vicoli e gradinate di sa Costa. A Bosa, sono molte le facciate di edifici decorate da un costante e caratteristico contrasto di trachite rossa e calce bianca.
Interessanti: il prezioso ciclo di affreschi conservato nella trecentesca Chiesa di sos Regnos Altos, le imponenti mura del Castello di Malaspina, il caratteristico Porto fluviale da cui si accede direttamente tramite un ponte a Piazza Duomo con la bella Cattedrale, la seicentesca Chiesa e Convento dei Capuccini con richiami alla tradizione decorativa gotico-catalana. Sul lungofiume, le originarie pittoresche concerie che occuparono gli abitanti per lungo tempo. A circa 2 km, da non perdere, la visita della Chiesa di S. Pietro, costruita in tre fasi a partire dalla meta' del XI e la fine del XII su un impianto romanico-lombardo.


Altre informazioni sulla Sardegna




Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.