Italia da Scoprire



Regione Puglia - Italia
Gravina di Puglia - Comune di Gravina
Provincia di Bari

Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte


Panorama di Gravina

In uno dei tanti solchi vallivi delle Alte Murge, si sviluppo un'antica ed interessante civilta' rupestre, quella di Gravina di Puglia. Proprio nelle grotte di tufo della gravina, trovarono riparo per ben quattro secoli anche gli abitanti della romana Silvium, in fuga dalle orde barbariche del V sec. Nel periodo Bizantino divenne sede Episcopale, con i Normanni venne edificata la suggestiva Cattedrale a strapiombo, a Federico II di Svevia un imponente Castello, a Roberto d'Angio' l'avvio di un importante appuntamento che si mantiene ancor oggi, della fiera del bestiame e grazie agli Orsini, che ressero il Gravina di Puglia dal 1420 al 1807, paese non ha subito grossi cali demografici ed economici.
Con il termine "gravina" si intendono dei ripidi solchi di roccia calcarea, tipici del posto, che l'erosione dell'acqua ha scavato nei secoli. Queste erosioni hanno dato luogo a moltissime grotte naturali che inizialmente ospitarono le popolazioni dell'Eta' del Ferro, e successivamente vennero riadattare ad abitazione da gente in fuga dai barbari. Ma l'utilizzo a dimora si prolungo' oltre il V sec.: fino al IX sec., infatti, vi sono testimonianze di presenze che successivamente si trasferirono sulla riva sinistra del vallone, per dare origine all'abitato di Gravina di Puglia, dove sorge l'attuale citta'.


Da Vedere

Cratere IV Sec. a.C.
Museo Pomarici Santomasi
Un panorama davvero unico e ricco di grande suggestione quello di Gravina di Puglia che conserva interessanti testimonianze: la singolare Chiesa-Grotta di S. Michele che fu l'antica Cattedrale della comunita' cavernicola. Completamente scavata nella roccia, si mostra imponente con le sue cinque navate, con resti di affreschi, con altari e la statua del santo. Raccolte in una piccola gratta annessa, vi sono delle ossa umane che probabilmente risalgono alle tante vittime del periodo saraceno (X sec.). Sopra questa originale chiesa si trova un'altra Chiesa-Grotta dedicata a S. Marco. La Bibilioteca Finya, considerata la piu' antica biblioteca della Puglia, venne costruita dal cardinale Finy, collabratore di papa Orsini nel 1743 e conserva una preziosa raccolta libraria.
Il Palazzo Vescovile dove sono esposte nella pinacoteca opere di gran valore artisico. La Cattedrale edificata in periodo Normanno (XI sec.) che sorge in una suggestiva posizione a strapiombo. Nonostante varie vicissitudini abbiano coinvolto quest'edificio, sono ancora evidenti lo stile romanico e gotico e l'impronta rinascimentale della bella facciata. Ancora un altro edificio di particolare pregio e' quello della Chiesa del Purgatorio fatta costruire per volonta' di Ferdinando III Orsini nella meta' del XVIII. Delle decorazioni pittoriche, che furono opera del noto pittore Francesco Guarino, resta solamente la tela della Madonna del Carmine nell'altare maggiore.
Da Piazza della Repubblica, il centro dsi Gravina di Puglia, si incontrano bei palazzi come il barocco Palazzo Orsini, Palazzo Capone-Spalluti (XVI sec.), Palazzo Pomarici Santomasi (XVIII sec.) sede del Museo archeologico, la Chiesa di S. Nicola, tra le piu' antiche della citta' (IX-X sec.), la quattrocentesca Chiesetta di S. Sofia, la cinquecentesca Chiesa di S. Francesco.
Tra le molte caverne della gravina, poi, e' possibile visitare la Chiesetta Rupestre di S. Maria degli Angeli (VIII-IX sec.) e quella dedicata alla Madonna della Stella, ricavata proprio sul ciglio del vallone. Fuori della citta' merita la visita della Chiesa e del ex Convento di S. Sebastiano, con un prezioso chiostro tardoromanico con capitelli di varia foggia.
Museo Civico Archeologico


Numeri utili su Gravina di Puglia

Altre informazioni sulla Puglia



Azienda di Promozione Turistica:
Piazza Moro, 33/A 
Tel. 080.5242361
Fax. 080.5242329

Museo della Fondazione "E. Pomarici Santomasi"
via Museo, 20 Tel. 080/3251021

Museo Capitolare di Arte Sacra
ex Seminario Vescovile, p.zza Benedetto XIII, 25 Tel. 0338/5678017


Riserve e Parchi Naturali
Musei
Puglia Turismo



Agriturismi
Alberghi di Charme
Bed & Breakfast
Ville e Casali
Case Vacanza






Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.