Italia da Scoprire


.
Museo Civico - Viterbo
..
Regione Lazio
.
Viterbo
Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte



Attraverso l'antico chiostro della Chiesa di S. Maria della Verità si accede all'annesso convento che ospita l'attuale Museo Civico recentemente riaperto al pubblico. Si accede al Museo attraverso il chiostro, ricco di sarcofagi del III sec a.C. e di reperti archeologici; da qui si accede al Museo.
Nelle sale al piano terra sono conservati reperti archeologici di varie epoche.

Nella prima sala:

La Pieta':
Sebastiano del Piombo, XV-XVI sec
coperchi di sarcofagi del IV-II sec. a.C., un cippo funerario ed un leone arcaico in nenfro.
Le vetrine espongono tre corredi funerari dell' VIII-VII sec a.C., un paio di calzari etruschi, vasi falisci del IV-III sec a.C., terrecotte votive del III-II sec. a.C., bronzi, buccheri del VII-IV sec. a.C., specchi incisi, urne in bronzo del IV-III sec. a.C.
Nell'altra sala si trovano quattro sarcofagi in terracotta ed una statua romana in bronzo.
Una vetrina ospita bronzi del VII-V sec. a.C., una preziosa testina di impasto vitreo e oggetti in oro.

Ai piani superiori, e nella pinacoteca: tele, dipinti, sculture ed oggetti dal XIII sec. al XVIII sec., tra cui:
Morte di Maria di Aurelio Lomi (1556-1622), Transito di Santa Maria Egiziaca di Marco Benfial (1684-1764), Ritratto di Cardinale di Giuseppe Rusca (1714), Santi in Adorazine di Antonio Gherardi (1644-1702), Sacra Famiglia e Santi di Angelo Pucciati (1650), Assunzione di Maria e Annunciazione di Giovan Francesco Romanelli (1610-1662), Incredulità di San Tommaso di Salvator Rosa (1615-1673), San Leonardo e i Caarcerati di Antonio Angelo Bonifazi (1670), Presentazione al Tempio di Antiveduto Grammatica (1571-1626), Adorazione dei Magi attribuita a Cesare Nebbia (1536-1614), Cristo Deposto e Santii di Costantino di Jacopo Zelli (1509-1534), Sposalizio di Santa Caterina ed il Battista di Panciato di Antonello da Calvi (1477), Santa Lucia e Santi di anonimo viterbese (1472), San Sebastiano di Cesare Nebbia (1536-1614), Presepe e Madonna col Bambino ed Angeli di Antonio del Massaro (1478-509), Madonna col Bambino di Anonimo (XIII sec.), Madonna col Bambino di Antoniazzo Romano (1464-1508), un eccezionale opera del cinquecento romano:
la Pietà di Sebastiano del Piombo e la Flagellazione, sempre di Sebastiano del Piombo (1485-1547), Ercole ed Onfale e Riposo in Egitto di Giovan Francesco Romanelli (1610-1662).
Su richiestaè possibile vedere la
Madonna col Bambino (1330-1359) di Vitale da Bologna.

Nel ballatoio: affreschi del '300-'400 provenienti da chiese e atichi paalazzi viterbesi.

Tra le opere più importanti:
Madonna col Bambino di Andrea Giovanni (con angeli e cherubini aggiunti del Pastura), Madonna col Cardellino del Balletta, Madonna col Bambino il Battista e due Angeli, un sarcofago del XIII sec. che, secondo alcuni, apparterrebbe all' Arcivescovo Ruggeri, un graffito del '700, una decorazione gotica con Madonna in trono, un tabernacolo marmoreo rinascimentale di Pellegrino di Antonio da Viterbo.

Visite e informazioni
Museo Civico - Piazza F. Crispi - Tel +39.0761.340810

Orario:
invernale: 9,00-18,00; estivo: 9,00-19,00.
Giorni di chiusura: Lunedì, I Gennaio, I Maggio, 25 Dicembre.


Info e numeri utili
Altre info sulla città di Viterbo

Altre info sulla provincia di Viterbo


Torna alla pagina dei Musei in Italia



Comune di Viterbo: 0761 3481
Carabinieri: 0761353542
Pronto Intervento 112
Teatri e Cinema
Polizia Municipale 0761348500
Polizia Stradale
0761 343107 - 0761 3341
Questura di Viterbo: 113





Agriturismi
Alberghi di Charme
Bed & Breakfast
Ville e Casali
Case Vacanza Appartamenti




UP






Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.