Evento in LAZIO

Inserito da: Monica Mari  Montalto di Castro  via Trento e Trieste, 25  tel.:0766.879682  fax: -  E-mail: rossomagenta@interfree.it

Periodo : dal 2/12 al 3/12

Località: montalto di castro

Provincia: Viterbo - De Andrè

-L'Associazione Culturale T.L.T. Tana Libera Tutti (www.tanaliberatutti.net ), con il Patrocinio dell'Assessorato al Turismo del Comune di Montalto di Castro e della Fondazione Fabrizio De Andrè ONLUS , organizza nei prossimi 2 e 3 dicembre, nel complesso monumentale" San Sisto" a Montalto di Castro, un omaggio/tributo al grande Artista scomparso, dal titolo " DE ANDRÉ - ...è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati.." In programma una mostra dal titolo "Una Voce nel Tempo", aperta dal pomeriggio di sabato (in esposizione tutte le prime edizioni della produzione discografica dell'artista) sino a fine manifestazione; concerti gratuiti; presentazione della tesi di laurea della Dr.essa Enrica Bravetti dal titolo " L'influenza della poesia francese sull'opera di Fabrizio de Andrè" . Alla presentazione interverrà Beniamino Mechelli - giornalista e amico di De Andrè, - l'accompagnamento musicale verrà curato da Giorgio Cordini ( per info www.giorgiocordini.it ), che ha partecipato come chitarrista alla tournèe de "Le Nuvole" di Fabrizio De André ('91), alle successive teatrali, al tour del '97 "Anime salve" ed all’ultimo “Mi innamoravo di tutto” (’98) . I concerti vedranno ospiti i "Kinnara" (tribute band di De Andrè - www.kinnara.it - www.viadelcampo.com ) - sabato 2 dicembre alle ore 21.30 - , in "Lungo un facile vento" - percorso che si articolerà su 23 brani dell'artista, con alcune rivisitazioni di brani ed inediti; domenica 3 dicembre, alle ore 18.00 - Concerto "La Buona Novella" di Fabrizio De Andrè - interpretata da Simonetta Chiaretti alla Voce - Roberta Sperduti alle percussioni - Elena Bazzuoli al pianoforte. Meraviglioso scenario dell'iniziativa sarà la Cattedrale di "San Sisto", presumibilmente costruita dai Frati Agostiniani nel XIII secolo, e in seguito trasformata prima in lazzaretto e quindi in ospedale.


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!