Evento in LOMBARDIA

Inserito da: Associazione Culturale Danzarte  Brescia  Villaggio Ferrari n 25  tel.:0302425705  fax: -  E-mail: ufficiostampa@danzarte.info

Periodo : dal 14/12 al 15/12

LocalitÓ: Brescia

Provincia: Brescia - Pizzica, taranta e altro...

FESTIVAL QUASI SOLO 2013
sabato 14 dicembre ore 21.00
Spazio Danzarte – Villaggio Ferrari 25, Brescia
“Pizzica, taranta e altro…” Compagnia della Vocata


COMPAGNIA DELLA VOCATA

Enzo Santoro – voce, flauti, chitarra e tamburello
Davide Bonetti – fisarmonica, organetto e percussioni
Stefano Zeni – violino e bouzuki

Enzo Santoro.
Musicista precoce, ha iniziato gli studi musicali all’età di sei anni guidato dal violinista e poeta dialettale barese Peppino Santoro, zio di suo padre.
A 12 anni, col flauto dolce soprano, supera l’ammissione per frequentare la classe di flauto traverso presso il Conservatorio ‘N. Piccinni’ di Bari, dove si diplomerà nel 1989.
Musicista ed arrangiatore versatile, ha all’attivo collaborazioni con diverse formazioni orchestrali, cameristiche, di musica moderna e folk.
Trasferitosi a Brescia nel 2001, coordina il gruppo La Compagnia della Vocata con l’intento di diffondere la musica popolare dell’Italia meridionale.
Collabora con il chitarrista Giorgio Cordini nel progetto “Disarmati“, al fianco dei violinisti Michele Gazich e Stefano Zeni.
E’ inoltre componente del gruppo etno-folk “L’Archidamo“, con cui ha registrato un CD dal vivo, e ha all’attivo una collaborazione col cantautore bresciano Daniele Gozzetti per promuovere le sue produzioni.

Davide Bonetti.
 Si avvicina alla fisarmonica da piccolo grazie agli insegnamenti dello zio Filippo Bazzoli, proseguendo così una tradizione di famiglia che parte dal bisnonno. Prosegue in seguito gli studi dello strumento con Fausto Beccalossi. Diplomato in musica Jazz presso il conservatorio di Brescia nel 2007, approfondisce in parallelo lo studio della musica Jazz con Beppe Rusconi.
Partecipa a numerosi seminari sia sulla pratica strumentale (Klaus Paier, Jean Louis Noton, Peter Soave, Frank Marocco) che sulla teoria e sull’improvvisazione (Pietro Leveratto, John Kinnison).
Parallelamente alla fisarmonica si dedica allo studio e alla pratica dell’organetto,  sul quale è prevalentemente autodidatta con ricerche sul campo e avvalendosi dei consigli di Franco Ghigini e Guido Minelli.
Musicista eclettico, si esibisce sia come solista che in diverse formazioni di musica etnica, popolare, jazz e classica (Compagnia della Vocata, Etnikos, Bianca e il Nero, Bal Kebra).
Ha suonato con: Abdelouanis Ajroudi, Anca Vasile, Andrea Costa, Awena Bourgess, Bachar Mal-Kalife, Bechir el Gadir, Benjamin Body, Beppe Gioacchini, Carmelo Leotta, Carmelo Tartamella, Cirylle Lehn, Daniel Mizrahi, Daniela Fusha, Daniela Savoldi, Daniele Richiedei, Enzo Albini, Enzo Santoro, Eva Feudo, Francesco d’Ovidio, Gabriele Mitelli, Giacomo Papetti, Giampiero Malfatto, Guido Bombardieri, Hichem Badrani, Isaia Mori, Jacqueline Ferry, Ksenia Morozova, Leona Peleskova, Luis Agudo, Luisa Cottifogli, Marco Tiraboschi, Maria Ventura, Matteo Ravizza, Mounir Troudi, Nildo Calixto do Santos, Orchestra dell’Opera Magiara di Cluji, Patrick Gigon, Pippo Guarnera, Rashmi Batt, Rosalie Hartog, Stefano Zeni, Vince Vallicelli, Walter Beltrami.
Come compositore scrive colonne sonore per diversi spettacoli:
Senza colpa, storia di un processo (Teatro Telaio), 2011;
L’orco la fenice l’elfo (Teatro Telaio), 2010;
Leggende d’acqua (Teatro Telaio), 2007;
Barbabietolo (Treatro), 2006;
Au Pif (Lelastiko, danza contemporanea), 2002;
L’Amleto (I Viandanti di Elsinore), 1999.
In campo teatrale inoltre cura ed esegue musiche di scena per vari spettacoli. Ha collaborato con attori, danzatori, registi, circensi e performers: Alessandro Barricco, Antonio Catalano, Antonio Maiello, Benno Voorham, Costanzo Gatta, Daniele Squassina, David Sterza, Ester Elisha, Fabio Comana, Fabrizio Foccoli, Fausto Ghirardini, Franca Ferrari, Giampiero Pizzol, Giulia Gussago, Lella Costa, Luciano Bertoli, Lucilla Giannoni, Manuela Bondavalli, Marina Rossi, Patricia Kuypers, Pierre Doussaint, Sergio Mascherpa, Stephen Hogan, Valentina Salerno, Viola Costa, Wu Ming.
“Usa la sua fisarmonica con naturalezza e passione trascinante”,“un sensibile musicista” (Giornale di Brescia) “Fra le braccia di Davide Bonetti, la fisarmonica si è trasformata in un’orchestra” (Bresciaoggi)
Insegna fisarmonica presso l’Accademia Zerootto di Cellatica (Bs) e per l’associazione Curiosarte; insegna fisarmonica e musica d’insieme presso l’Accademia Musicale di Ome (Bs). Conduce laboratori musicali per le scuole materne, elementari e superiori.
Dal 2009 dirige l’Orchestra dell’Accademia Musicale di Ome.
Discografia:
Samovar – InVento, autoproduzione
Samovar – NelCassetto, autoproduzione
Oltre i Confini – musica da ogni dove, compilation 2005
Arci Libertà e Musica 2007, compilation
A.Catalano, M.Ravizza – Serenate per il Nuovo Mondo, 2008
Compagnia della Vocata - il Tavoliere delle Alpi (nomination all’Orpheus award come miglior cd di fisarmonica nella sezione world music), 2009
A.Catalano, M.Ravizza – Tuttestorie, 2009

Stefano Zeni.
Diplomato in violino presso il conservatorio di Trento nel 1997 guidato da Elena Laffranchi. Ha frequentato i seminari senesi di musica jazz (estate 1999) sotto la guida di Bruno Tommaso e Gianluigi Trovesi. Si diploma in musica Jazz presso il conservatorio di Brescia nel 2004 sotto la guida di Corrado Guarino.
Musicista, compositore e arrangiatore versatile, si esibisce in diverse formazioni di musica moderna, jazz, fusion, etnica, cantautoriale, classica e folk (Mille Anni Ancora, Compagnia della Vocata, Corimè, Isaia & l’Orchestra di Radio Clochard, Gruppo Elettrogeno…).
Attualmente collabora con i seguenti musicisti: Giorgio Cordini, Ellade Bandini, Mario Arcari, Eros Cristiani, Antonio Principe, Davide Dejana, Guido Bombardieri, Vincenzo “Titti” Castrini, Francesco Palmas, Mauro Sereno e molti altri.
Negli anni ha suonato a fianco di: Sandro Gibellini, Pier Michelatti, Fulvio Sigurtà, Mauro “Otto” Ottolini, Sergio Scappini, Corrado Guarino, Stefano Bertoli, Roberto Bonati, Roberto Dani, Beppe Caruso, Kyle Gregory, Giulio Visibelli, Riccardo Tesi, Carmelo Leotta, Gianni Tomazzoni, Enrico Terragnoli.
Con la flautista Angela Citterio (primo flauto dell’orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano) ha composto, registrato e rappresentato la commedia musicale in un atto unico “La Piana delle Anguane” (su testo di Raffaella Benetti).
Numerose le collaborazioni in studio di registrazione.
Polistrumentista, oltre al violino suona la viola, il bouzouki, il mandolino, il dijdgeridoo ed altri strumenti a corda, tasti e fiati.

PER INFO E PRENOTAZIONI: segreteria@danzarte.info 030-2425705 -


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!