Evento in VENETO

Inserito da: Ufficio Stampa Antea  -  -  tel.:-  fax: -  E-mail: anteapress@gmail.com

Periodo : dal 24/9 al 19/11

Localitŕ: Vicenza

Provincia: Vicenza - Beatrice PasquaIi - Per Enigma

BEATRICE PASQUALI PER ENIGMA A CURA DI ALBERTO ZANCHETTA 24 settembre - 19 novembre 2011 Inaugurazione sabato 24 settembre ore 18.00 In “Per enigma” Beatrice Pasquali raccoglie una miscellanea di opere recenti, ordinate a partire da delle tavole enigmistiche in cui il titolo coincide con la soluzione di un rebus. La trasformazione/associazione linguistica serve a porre interrogativi e allo stesso tempo a suggerisce riflessioni che possano svelare l’immaginario emblematico proposto dall’artista. La mescolanza del repertorio e della poetica induce i linguaggi a uno slittamento cognitivo, all'accettazione di uno sconfinamento (che è coincidenza, contiguità e confluenza) tra il sapere scientifico-umanistico e la pratica artistica. Come in ogni Wunderkammern che si rispetti, l’artista creerà un excursus che scandaglia l’anatomia, la geometria, l’ottica, la botanica, la storia naturale e del costume. L’impressione è di accedere a un museo anatomico o di scienze naturali in cui la necessità della catalogazione soggiace all’egida di una disciplina interiore. L’idea è quella di una collezione che intende ri-collocare le cose nel mondo, esercitando su di esse una comprensione che predilige l’anomalia o l’inconsueto, trasformando così l’opera d’arte in oggetto del desiderio, oltre che in [un] oggetto di studio. Più precisamente, l'esposizione si rifà all’antesignano del museo: il gabinetto disseminato di amenità, delizie, fantasie; alla maniera degli amateurs di rarità cinque-seicentesche, l’artista cerca cioè di sviluppare una collezione eccentrica e seducente. A metà strada tra la smania del possesso e il vanesio senso dell’accumulo, la pantomania della mostra – di contro alla monomania e certamente a discapito della monotonia – intende raccogliere una congerie che ha in sé il carattere del meraviglioso. Saranno proprio la meraviglia (categoria estetica) e la curiosità (esercizio critico, non degli oggetti ma dei processi logici ed emotivi che sono loro connessi) a rinfocolare il sentimento di stupore e sorpresa che si annida nel contemporaneo. Involandosi dalla realtà, Beatrice Pasquali cercherà di insegnarci a riconoscere il senso di attrazione e di sospetto insito nelle relazioni, demandando all’ambiguità e all’analogia il compito di mantenere gli equilibri interni di questa mostra. La comprensione del reale passerà quindi attraverso congetture, ricerche, tentativi che appartengono all’estetica del frammento, a un discorso spezzato/speziato nelle variabili. Assieme a sculture, disegni e dipinti, verrà esposta nella sua interezza L’encyclopaedia picta, un atlante figurato organizzato come una collezione warburghiana (Aby Warburg suggeriva infatti di affiancare tra loro libri in grado di completarsi a vicenda) in cui l’iconografia associa due o più elementi che stabiliscono tra loro una inusuale, ma non casuale, relazione. Vengono inoltre riproposti alcuni Reverse, immagini rotanti dipinte su vetri ellittici che permettono di essere fruite sia nel recto che nel verso, e molte altre opere che diventeranno il tramite della meraviglia, così come la collezione diventerà il tramite di un sapere soggettivo. ANDREA ARTE CONTEMPORANEA Corso Palladio 165 36100 Vicenza (VI) telefono 0444 54 10 70 cell. 348 150 2474 info@andrea-arte.com Orario: martedì - sabato, 16.30 - 19.30


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!