Evento in PIEMONTE

Inserito da: roberto curione  TORINO  via ravenna 4  tel.:347.2524590  fax: -  E-mail: wharfxx1@yahoo.it

Periodo : dal 24/10 al 26/10

Località: Torino

Provincia: Torino - Wine show

-Torna il salone subalpino dedicato al vino, anche quest' anno abbinato a "Dolc'è" ed in parziale contemporanea con "ALPI 365",  che tenta di recuperare con una nuova formula lo storico "salone della Montagna" sorpassato da tempo, ormai, nei gusti dei visitatori da un' analoga esposizione che si svolge a Modena, in piena Padania. Così si possono gustare alcuni squisiti formaggi di montagna, presentati dalla provincia di TORINO ed inseriti a buona ragione del suo "paniere" e poco più in là brindare anzitutto con i vini del territorio che lo stesso Ente cerca di rilanciare alla grande con l' ausilio delle Enoteche dedicate al nettare prodotto in Canavese, Pinerolese, Chierese e Valsusa. Wine show non vuole fare concorrenza ad altri blasonati saloni, ma propone un confronto diretto fra consumatori e produttori, con l'intervento degli enti pubblici che spingono fortemente verso una corretta educazione del bere. Anche se a giudizio di chi scrive è la qualità personale del singolo bevitore a vincere  con la ragionevolezza.  Siccome in Italia tutti tengono famiglia, accanto al vino è possibile degustare anche le birre Made in Turin, la città che ospitò il primo birrificio d' Italia, nonostante fosse il prodotto tipico di coloro contro cui si combattevano, nello stesso tempo, le guerre d' indipendenza.

Nello spazio della Regione Piemonte si potranno conoscere i vitigni autoctoni più segreti, quasi introvabili,  ma non meno ricchi di quelli più noti  e per ciò davvero preziosi. In prima fila, naturalmente, i cosiddetti vini eroici dalla Val d'Aosta al Friuli.

Al buon vino si può, anzi si ddve, accostare qualcosa

di dolce, come i prodotti della storica pasticceria Barbero di Cherasco, gestita dai Coniugi Torta. La sua specialità i "Baci", diversi uno dall'altro a causa della ultracentenaria metodologia di preparazione che aggrega il fondente con i frammenti di nocciole tostate in un forno a legna. Da segnalare infine gli stands dei Panificatori della provincia torinese e quello di Carignano, che intende valorizzare un raro prodotto locale, il Ciapinabò. 


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!