Evento in EMILIA

Inserito da: Massimiliano Rubbi  Casalecchio di Reno (BO)  Via Marconi 14  tel.:051 598268  fax: 051 598128  E-mail: MRubbi@comune.casalecchio.bo.it

Periodo : dal 28/5 al 29/5

Località: Casalecchio di Reno

Provincia: Bologna - DOC IN TOUR

Giovedì 28 maggio e venerdì 29 maggio, alle ore 21.00, alla Casa della Conoscenza (Via Porrettana 360 – Casalecchio di Reno), proiezione gratuita di quattro documentari del circuito "Doc in Tour".

Per la prima volta approda a Casalecchio di Reno "Doc in Tour - Documentari in Emilia-Romagna", la rassegna che per il terzo anno promuove la proiezione in regione di film documentari, un genere cinematografico che vede crescere di anno in anno l’interesse del pubblico e della critica.
Le proiezioni di "Doc in Tour" saranno ospitate in Casa della Conoscenza - Piazza delle Culture, per due serate in cui saranno presentati quattro documentari regionali.


Giovedì 28 maggio - ore 21.00
"Lina Merlin, la Senatrice"
di Roberto Lippi (2008 - 41' – produzione: Voli Società Cooperativa)
La donna politica veneta (1887-1979) oggi viene in genere ricordata solo per l'abolizione delle case di prostituzione, ottenuta nel 1958 dopo dieci anni di impegno. La figura di Lina Merlin è invece ben più ricca e complessa, con la militanza antifascista, il ruolo nell’Assemblea Costituente, determinante per l’uguaglianza tra uomini e donne che la nostra Carta proclama all’articolo 3, e poi con l’elezione come unica donna in Senato nelle file del PSI nel 1948, e le battaglie politiche per lo sviluppo del Polesine, il miglioramento della condizione femminile e l’equiparazione tra figli legittimi, naturali e adottivi. Attraverso interviste inedite a suoi colleghi come Giulio Andreotti, Oscar Luigi Scalfaro e Giglia Tedesco, e la conversazione per la RAI che nel 1969 la Merlin concesse a Enzo Biagi, si compone il ritratto di una donna di grande immediatezza e acume, che rappresenta la migliore tradizione politica italiana.
"Io giuro. Appunti di donne soldato"
di Maria Martinelli (2008 - 90' – produzione: Kamera Film e Giusy Santoro)
L'Esercito Italiano visto dalle ragazze che vi si arruolano, misurandosi con il ruolo storicamente maschile del “soldato”. Le autrici accompagnano l’esperienza di 500 ragazze tra i 18 e i 25 anni che, dopo aver superato una prima selezione, affrontano un addestramento di dieci settimane presso l’Accademia Militare di Ascoli Piceno, per poter essere ammesse al giuramento finale. Se da un lato l’accesso di giovani donne può modificare il profilo del mondo militare, dall’altro la vita nell’universo chiuso della caserma, come in una famiglia segnata da regole ferree e forti richieste personali, si dimostra in grado di segnare la mentalità delle aspiranti soldatesse.


Venerdì 29 maggio - ore 21.00
"Gianni Berengo Gardin"
di Giampiero D'Angeli (2008 - 53' – produzione: Giart srl)
Il ritratto di uno dei massimi maestri della fotografia italiana, capace di raccontare in immagini il nostro Paese e le sue evoluzioni da oltre cinquant'anni. Berengo Gardin si racconta, dai primi scatti durante la giovinezza a Venezia, ai reportages per testate come "Il Mondo", "L’Espresso", "Time" e "Stern", su temi anche difficili come gli ospedali psichiatrici prima della legge Basaglia, il movimento del 1968, e poi gli zingari, le donne e il lavoro. Un “diario del paese Italia” costruito con modestia, sensibilità e soprattutto grande rispetto per le persone e le storie messe in quadro.
"Con la maglia iridata"
di Giangiacomo De Stefano (2008 - 54' – produzione: Macine Film per Fondazione Cassa di Risparmio di Imola)
Nel 1968 i Mondiali di ciclismo si svolgono a Imola, grazie alla caparbietà e alla creatività di un semplice appassionato come Nino Ceroni, che pur senza soldi si ritrova organizzatore di gare sempre più importanti. Vittorio Adorni, tre anni dopo il suo successo al Giro d’Italia, viene considerato da molti un ciclista finito, anche per le sue partecipazioni fisse a programmi televisivi. È invece lui che, a 31 anni di età, conquista la vittoria più importante della sua carriera, con 10 minuti di vantaggio sul secondo classificato, all’interno di un trionfo azzurro (5 corridori italiani fra i primi 6). Le storie parallele di organizzatore e atleta, ricostruite dai protagonisti e da Felice Gimondi, Gianni Brera, Sergio Zavoli, Eddie Merckx e Davide Cassani.


Le serate a Casalecchio di Reno concludono, per la provincia di Bologna, la terza edizione di "Doc in Tour", in programma dal 1 aprile al 31 maggio 2009, con la proiezione di 22 documentari (per complessivi 148 passaggi) in 30 sale cinematografiche di 26 città. I filmati proposti trattano soggetti molto diversi, dai migranti ai conflitti etnici, dalle biografie di personaggi pubblici a spaccati inusuali della società italiana.
L’edizione 2009 vede inoltre la nascita del concorso "Vota.Doc": gli spettatori possono esprimere sul sito www.docintour.eu il loro giudizio, in una scala da 1 a 5, sui documentari visti. In palio per i votanti ventuno carnet da cinque biglietti ognuno, per assistere ai film in programmazione nei cinema della regione.
La rassegna "Doc in Tour" è organizzata da Regione Emilia-Romagna, FICE (Federazione Italiana Cinema d’Essai) Emilia-Romagna, Cineteca di Bologna – progetto Fronte del Pubblico e D.E-R (associazione di autori e produttori che operano in Emilia-Romagna).


A cura della Biblioteca C. Pavese
Ingresso libero
Per informazioni: Tel. 051/590650 - 051/572225
E-mail biblioteca@comune.casalecchio.bo.it

Email: contatta gli organizzatori
Sito Web: http://www.casalecchiodelleculture.it/


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!