Evento in UMBRIA

Inserito da: Sascha Manuel Proietti  narni  via flaminia romana 237  tel.:0744/726233  fax: 0744/726233  E-mail: annus.narni@gmail.com

Periodo : dal 6/12 al 9/12

Località: narni

Provincia: Terni - Annus - Festa di San Nicola

Partendo dall’enorme patrimonio di conoscenze accumulate nel corso degli anni, nasce in occasione del 40ennale della Festa, un progetto che ha voluto ancor più far rivivere il medioevo nella città del grande condottiero Erasmo da Narni detto il Gattamelata. Partendo dallo studio degli Statuti cittadini si sono potute evincere una serie di festività religiose celebrate sia secondo il “tempo della chiesa” che secondo il “tempo del mercante”. Scopo del progetto, che non prescinde appunto da un’accurata e profonda analisi storica, è quello di riportare alla luce tali festività, tradizioni e culture in una serie di appuntamenti che, prendendo spunto dall’ormai incontestabile e puntuale correttezza filologica che contraddistingue la “Corsa all’Anello”, costituiscano un approfondimento, specifico e professionale, di temi e patrimoni di conoscenze tali da divenire veri e propri centri di richiamo per i settori presi in considerazione e per un pubblico sempre più vasto di appassionati e cultori. Il “tempo della chiesa” prevede, storicamente, la ricostruzione dei cortei che consegnavano ceri e palii alla chiesa dedicata al santo in questione, con la celebrazione di funzioni religiose reali oppure ricostruzioni parziali della messa trecentesca. Il “tempo del mercante” invece prevede la ricostruzione su piazze e vie di quelle botteghe a cui era permesso rimanere aperte, come Pizzicaioli, Merciari, Barbieri e Ferrari, e la disposizione di quel meraviglioso crogiuolo umano delle fiere medievali, in cui trovavano posto, in onore del Santo, tutti gli artigiani sottoposti al suo patronato. Infine un terzo tempo, di non “legoffiana” memoria, quale il “tempo del piacere” che corona gli altri due inglobando gli aspetti del gioco, della gola, della musica e della danza e quant’altro concorra nell’appagamento dei sensi dell’uomo medievale. Tempi che a loro volta richiamano momenti che scandiscono i tempi. Nel fluire delle cose. Come il serpente che morde la sua stessa coda, l’Uroboro, simbolo del progetto. San Nicola Primo appuntamento sarà costituito dai festeggiamenti in onore di San Nicola di Myra (6 Dicembre) che vedrà con una serie di appuntamenti la città rivestirsi a Festa. Le manifestazioni saranno aperte da una solenne processione in abito medioevale che condurrà la statua del Santo patrono di una delle frazioni più importanti della Città (Il Castello di Itieli) per le vie cittadine fino alla Cattedrale. Una messa in latino e canti gregoriani concluderanno l’aspetto liturgico della prima giornata, oltre alla cena di Solidarietà (“il dono di San Nicola”) che esalterà l’aspetto originario della festa del santo come il vero Natale della nostra tradizione. La giornata del 7 dicembre sarà dedicata ad una conferenza “Procurato Naufragio, i miracoli di salvataggio dei naufraghi in mare da San Nicola a San Giovenale” e ad un concerto dell’Ensemble Laus Veris “O gemma, lux et speculum Beatus Nicolaus” - Musiche dai codici di Faenza 117, Montecassino 871, Perugia 431 e Urbinate latino 1411. Le giornate dell’8 e del 9 dicembre vedranno invece protagonista il tempo del mercante con la ricostruzione del mercato medioevale di San Nicola per le vie cittadine (Cerari, profumieri, venditori di stoffe, Vinai e tutte le arti sotto il protettorato del Santo) e del tempo del Piacere sia con la prima edizione del Concorso di rievocazioni storiche che vedrà l’esibizione di gruppi nelle piazze e vie cittadine, sia con l’apertura dei punti ristoro che presenteranno pietanze tipiche del periodo invernale medioevale (mortelle, zuppe, torte). Nella serata dell’ 8 dicembre inoltre sarà proposto un grande appuntamento nella stupenda Rocca dell’Albornoz dove sarà riprodotto, all’interno delle sale un banchetto medioevale, con ricette fedelmente eseguite e spettacoli di danza, musica e animazione. Conclusione dell’appuntamento nella giornata del 9 con la tradizionale processione di spirito pagano delle Intusse in onore del Santo.


N.B. Se pensi che il nostro archivio di manifestazioni non sia completo, INSERISCI la tua segnalazione, grazie!