Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.


Regione Lombardia - Italia
Brescia - Comune di Brescia
Provincia di Brescia

P.zza della Loggia e Torre dell'Orologio, XVI sec.
Brescia, sin dalle sue antiche origini, è stata una città ricca e fiorente, un centro industriale, commerciale e artigianale fra i più importanti della Lombardia. E' situata ai piedi delle prealpi, quasi allo sbocco della Val Trompia ed è circondata dai famosi “Ronchi”, i rilievi panoramici.
La zona dove crebbe l'attuale nucleo urbano, venne abitata dai Liguri, poi dai Galli Cenomani. Fu conquistata dai Romani, e Augusto la elesse a colonia con il nome di Augusta Brixia.
Con l'invasione dei Goti venne quasi totalmente distruttoa e solo con l'arrivo dei Longobardi riuscì a ritrovare la sua importante identità cittadina. Durante il periodo medievale fu contesa da varie signorie che si avvicendarono alla sua guida; i Visconti, i Malatesta, gli Scaligeri. Durante i passaggi di mano in mano, i Visconti ripresero Brescia e la tennero fino al 1426 quando passò al dominio veneziano, di cui segue ascesa e declino. Il Risorgimento Bresciano fu un periodo alquanto tumultuoso, in cui la città si ribella agli Austriaci fino a sfociare nello scontro delle “Dieci Giornate” con una grande resistenza all'assedio del generale Haynau.
Gli anni a venire sono quelli della storia legata all'unità d'Italia e ai conflitti della prima e seconda guerra mondiali. Nonostante il clima travagliato della sua storia, Brescia è sempre riuscita a riemergere ed affermare le sue potenzialità, dedica al commercio, all'industria, all'artigianato: famose sono le aziende produttrici di armi come

Da Vedere

Il Foro romano, il Teatro e il Tempio Capitolino che si dovrebbero visitare unitamente al Museo civico romano.
Croce di re Desiderio, IX sec.
Il complesso monastico di S. Salvatore, costituito dalla Basilica di S. Salvatore, le Chiese di S. Giulia, S. Maria in Solario e il Monastero di S. Salvatore. Il Monastero di S. Salvatore, chiamato in seguito di S. Giulia, venne fondato dal re longobardo Desiderio nel 753 e costruito su preesistenti fondamenta romane.
Il Monastero venne arricchito di tre chiostri rinascimentali. La Basilica del S. Salvatore fu eretta nel IX sec. sulle fondamenta della precedente chiesa risdaslente all'VIII sec.. E' lunga 40 metri a tre navate divise da colonne sormontate da pregevoli capitelli. L'interno conserva resti di decorazioni del XI sec. Nella navata destra, occupata in parte dal campanile, si trovano decorazioni atribuite al Romanino. Nella zona absidale della cripta si ritrovano frammenti di affreschi datati VIII e IX sec. La facciata originale venne abbattuta nel '400 per la costruzione del nuovo coro delle monache che è attualmente il presbiterio della chiesa di S. Giulia.
Chiesa di S. Giulia, dalle forme rinascimentali è strutturata in due parti; il coro delle monache decorato con affreschi del XVI sec. di Floriano Ferramola e Paolo Caylina il giovane. Santuario del Solario: antico sacello medievale del XII sec. strutturato su due piani; in quello inferiore ospita un'ara romana dedicata al dio sole su cui poggia un pilastro centrale. Al piano superiore, riccamentedi affrescato da Floriano Ferramola, è conservato il Tesoro di S. Giulia, tra cui la Lipsanoteca (un reliquario d'avorio con bassorielievi del dell'Antico e Nuovo Testamento), e la grande croce del re Desiderio (preziosa oreficeria del IX sec. ricca di gemme e vetri dipinti tra cui, nella parte inferiore, il triplice ritratto).

Il Museo civico cristiano *.
P.zza della Loggia con il Palazzo del Comune (detto anche Loggia) di epoca rinscimentale rappresenta il centro della vita civile e comprende il Monte di Pietà, il Monte Nuovo e il Palazzo della Torre dell'Orologio. Alla realizzazione della Loggia collaborano il Sansovino, l'Alessi, il Palladio e il Rusconi. La vita religiosa si è La Rotonda, o Duomo Vecchio, costruita nel XII sec.
Il Duomo Nuovo, eretto tra il 1600 e il 1825 con la realizzazione della cupola. Accanto al Duomo vi è il Broletto, iniziato nel sec. XI e trminato a metà del XIII sec.. E' il risultato di vari edifici accorpati, tra cui l'antico Palatium Novum Maius del XIII sec. e la Chiesa di S. Agostino. Sul lato di P.zza Paolo VI si nota la loggia delle grida, distrutta nel 1797 dai Giacobini e ricostruita nel '900. La struttura originaria del Broletto si presentava con imponente ambiente, ma verso la fine del '500 il Podestà veneto Giovanni Lezze diede ordine di dividerlo in un grande salone e dieci altre stanze più modeste. La parte alta del salone è rimasta quella originaria
Oltre a questi monumenti, vi sono numerose altre chiese degne di nota: Chiesa di S. Maria in Oliveto, sec. VIII, la Chiesa dei SS. Faustino e Giovita, nota per gli affreschi del Tiepolo.
Chiesa Madonna del Carmine, XVI sec.

Chiesa della Madonna del Carmine, eretta insiema ai chiostri su commissione dei frati Carmelitani, tra il ‘400 e il ‘500. In realtà l'impianto fu oggetto di costruzioni in vari periodi come ad esempio il terzo chiostro costruito nel ‘600.
La chiesa è lunga 75 metri conserva importanti opere, come gli affreschi del Foppa nella cappella Averoldi, la Pietà (il famoso gruppo di statue fittili e colorate di scuola lombarda), il coro ligneo, l'imponente altare del SS Sacramento del 1727 del Morleiter con al centro la raffigurazione della Madonna delle Brine.
Chiesa di S. Francesco con dipinti del Moretto e del Romanino
chiesa dei SS. Nazaro e Celso con il polittico di Tiziano
Chiesa di S. Angela Merici, conserva opere di Bassano, Procaccini, Tintoretto, Veronese.
Il Castello con il Parco, da cui si domina la città: qui si sono trovate le tracce dei più antichi insediamenti.
La Pinacote
Lorenzo Lotto, "Presepe" Pinacoteca Martinengo
ca Tosio Martinengo, nacque nel 1886 con una donazione del conte Tosio; ampliata con il legato Martinengo, conserva dipinti di artisti italiani e stranieri dal sec. XII al sec. XVIII, tra cui Moretto, Romanino, Moroni, Gambara che sono i locali, e poi Paolo Veneziano, Lorenzo Lotto, il Fasolo, il Tintoretto, Raffaello, i Campi, il Tiepolo.
Sono inoltre da segnalare il Museo civico delle armi, la Galleria civica d'arte moderna (tel. 59003), il Museo civico del Risorgimento (tel. 44176) e il Museo diocesano d'arte sacra (tel. 51064).


Itinerari

A circa 7 km sorge il Monte Maddalena (875 m), circondato da castagneti e dal quale si gode un ampio panorama. A 10 km si trova Roncadelle, dove si possono visitare il Palazzo Martinengo, ex castello dei Porcellaga, abitazione signorile del XVII sec., e la parrocchiale, che custodisce opere del Romanino.
A 12 km sorge la quattrocentesca Abbazia di Rodengo, composta da tre chiostri e dalla chiesa che racchiude opere del Romanino e di altri artisti.
A 13 km è situato il centro di Bagnolo Mella, ed il cinquecentesco Palazzo Avogadro, affrescato da Lattanzio Gambara.
A 20 km, Provaglio d'lseo, comune della Franciacorta: vi sorge la chiesa romanica di S. Pietro in Lamosa.
Percorsi di golf: Golf di Franciacorta, 18 buche, a Nigoline di Cortefranca, km 20 verso E, tel. 984167.

Altre informazioni su Brescia

Altre informazioni sul lago di Garda

Altre info sulla Lombardia




Comune di Brescia:
CAP 25100
Pref. tel. 030 - Ab. 206.661-149 M slm - km 95 da Milano

APT: C.so Zanardelli 38, tel. 45052, fax 293284
ACI: Via XXV Aprile 16, tel. 37461

Pronto soccorso: H P.le Spedali Civili 1, tel. 39951

Aeroporto di Ghedi, Via L. Olivan, tel. 9031331- Uffici Alitalia, tel. 3774544, fax 3770067

Musei
Riserve e Parchi Naturali
Regione Lombardia
Stazioni sciistiche




Cerca tra gli Agriturismi
Bed & Breakfast
Case Vacanza
Hotels di Charme
Villee Casali


Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo