Italia da Scoprire



Regione Liguria - Italia
Camogli - Comune di Camogli
Provincia di Genova

Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte


Pittoresco borgo adagiato davanti al golfo Paradiso. Il nome Camogli ha origini molto antiche, infatti alcuni studiosi lo farebbero derivare da Camulo, nome attribuito a Marte dai Sabini e dagli Etruschi. La secolare vocazione marinara degli abitanti di Camogli raggiunse l'apice nella seconda metà dell'Ottocento con la flotta di ben 700 bastimenti.
Oggi il passato storico è sottolineata dal delizioso porticciolo affollato di gozzi in legno e barche da diporto nonché dall'imponente molo seicentesco del porto da cui dipartono i carrugi, le caratteristiche stradine acciottolate, che si inerpicano fino alle case aggrappate al pendio della collina.
Il nucleo storico più antico è caratterizzato da piccoli spiazzi tra cui, uno dei più antichi è la piazzetta delle Signore Secche.
Il cuore storico di Camogli, dove un tempo si svolgeva la vita politica e religiosa è l'antica isola medioevale, uno sperone di roccia protratto verso il mare, dominato dalla Basilica di Santa Maria Assunta. La piazzetta antistante il Castello Dragone è realizzata a ciottoli con il locale sistema detto "riscio".

Da Vedere

La Basilica di Santa Maria Assunta è il risultato di successivi ingrandimenti del vecchio edificio costruito nel 1192. Al suo interno sono conservati stupendi affreschi di Nicolò Barabino e di Francesco Semino, la statua lignea dell'Assunta di Bernardo Schiaffino e una "Deposizione" cinquecentesca di Luca Cambiaso.

Castello del Dragone, XII sec
Il Castello del Dragone, è un'imponente struttura del XII secolo edificata a scopo difensivo dalle incursioni piratesche saracene e turche. Trasformato in seguito in prigione e poi in magazzino per le provviste, nel 1950 fu restaurato e vennero create due logge e una sala nella zona inferiore. Nella torre è ospitato l'Acquario Tirrenico in cui si possono ammirare le specie animali e vegetali tipiche del Mar Tirreno in un ambiente fedelmente riprodotto.
Suggestivo è l'Oratorio di San Prospero e Caterina costruito nel 1420. Fu successivamente restaurato e decorato in stile barocco.
Il Museo Marinaro "Gio Bono Ferrari" è la più grande testimonianza della gloriosa tradizione marinara a vela del paese. Al suo interno sono custoditi cimeli, per la maggior parte donati dai camogliesi tra il 1700 e il 1900: libri, documenti, carte nautiche, antichi strumenti di navigazione, modelli in legno di velieri, armi, quadri di bastimenti e molti ex-voto.
Il Museo Archeologico espone reperti preistorici e di epoca romana ritrovati nel sito archeologico sulla collina del Castellaro.
La ricchezza del paese durante l'Ottocento è rappresentata invece dal Teatro Sociale, opera dell'ingegner Salvatore Bruno, inaugurato nel 1876.
Poco sopra l'abitato, si erge l'imponente Monastero dei frati benedettini Olivetani di San Prospero, fondato nel 1883 dall'abate Giovanni Schiaffino allo scopo di ospitare un collegio della Congregazione. La biblioteca conserva edizioni antiche e pergamene di notevole pregio.

Itinerari

Anche i dintorni di Camogli sono spettacolari, a cominciare dal Santuario del Boschetto lungo la strada che dal paese porta a Ruta. L'edificio è composto da una chiesa e da un convento, entrambi costruiti nel 1634
A Ruta, che è il punto di partenza delle escursioni a piedi sul promontorio di Portofino, si puÚ visitare la Chiesa di San Michele antico ricovero per i pellegrini sulla strada per Roma.
Si può raggiungere solo a piedi, con un sentiero che scende verso il borgo di Punta Chiappa, la Chiesa di San Nicolò di Capodimonte, del XII secolo, splendido esempio di architettura romanica.

NUMERI MONUMENTI
Basilica di Santa Maria Assunta tel. 0185770130
Acquario Tirrenico tel. 0185773375
orari: tutti i giorni 10-12, 14-18, estate 10-12, 15-19
Museo Marinaro "Gio Bono Ferrari" tel. 0185771570
Santuario del Boschetto tel. 0185770126




Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.