Italia da Scoprire



Regione Lazio - Italia
Civita di Bagnoregio: Comune di bagnoregio
Provincia di Viterbo

Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte


Civita di Bagnoregio sorge su un cono argilloso. Tutto intorno sta cedendo, il basamento tufaceo continua inesorabile il suo sgretolio che lascerà scivolare nella sottostante valle casa dopo casa.
E' questo, attualmente, l'amaro destino del piccolo borgo, svuotato a causa della sua franosità.
Civita era abitata già all'età della pietra, circondata da due corsi d'acqua e da una lussureggiante vegetazione. Il commercio per gli Etruschi che vi abitarono era vitale e ben presto realizzarono un vero sistema viario alquanto vasto ed importante.
Chiesa di S. Donato, VIII sec.
Nei secoli fu dominata ed influenzata da più civiltà, i Romani, Visigoti, Goti, Bizantini e Longobardi. Qui nacque in una piccola casa, ormai da tempo inghiottita dalle frane, San Bonaventura Ministro dell'ordine dei Francescani, filosofo e scrittore, al quale si deve la fama di Civita nel Mondo. La città visse secoli di splendore fin quando il violento terremoto del 1695 provocò una serie di smottamenti e successivi crolli che portarono allo sprofondamento dell'unica via d'accesso, oggi sostituita da un lungo ponte che colleega Civita a Bagnoregio.
Quando ci si affaccia dai punti panoramici si riesce a capire cosa è successo nei secoli e, con l'immaginazione, si può ricostruire tutto ciò che nei secoli è sprofondato nella valle. Rimangono solitari, immensi calanchi a vegliare questa piccola città, ancora aggrappata alla vita del suo fragile colle di argilla.

Da Vedere

Chiesa di S.Donato: fu costruita nel VIII sec., probabilmente su un preesistente tempio pagano. Nei secoli fu oggetta a vari interventi tra cui, quello più significativo, nel 1511, su un progetto di Nicola Matteucci da Caprarola.
All'interno è custodito un pregevole Crocifisso quattrocentesco ligneo di scuola fiamminga che viene trasportato nella processione del Cristo morto.

Itinerari


Lago di Bolsena: Bolsena
Parco Valle dei Laghi: Castiglione in Teverina
I Monumenti di Viterbo, il famoso quartiere medievale di S. Pellegrino, il Palazzo dei Papi, i Musei in particolare quello Civico e quello Archeologico.
Parco dei Mostri: Bomarzo, singolare architettura manieristica con figure grottesche e fantasiose scolpite nelle roccie ivi esistenti.
Anfiteatro di Ferento: Viterbo, cio' che resta di un antica città etrusco-romana continuamente in conflitto per il controllo del teritorio.
Castello Orsini: Soriano nel Cimino, imponente castello eretto nel XIII sec da Papa Niccolo' III Orsini.
Vitorchiano, un gioiello di architettura medievale quasi inalterato.

SPETTACOLI E DATE
APRILE PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO, emozionante di grande tradizionze.
GIUGNO LA TONNA
: corsa di asini con fantino in occasione dei festeggiamenti della Madonna liberatrice.
SETTEMBRE LA TONNA: corsa di asini con fantino in occasione dei festeggiamenti del SS.Crocifisso.
DICEMBRE PRESEPIO VIVENTE: nell'antico borgo con replica 1 e 6 gennaio ore 17.30.

Dove si Trova
Nel Lazio, a 30 km da Viterbo, a 110 km a nord di Roma, a 20 minuti dall'Autosole A1 uscita Orvieto.

Come arrivare:
da Roma GRA: uscita Cassia (bis) Veientana, Cassia Cimina fino Viterbo e proseguire sulla Strada Teverina fino a Bagnoregio.
Autostrada A1 da sud o da nord, uscita Orvieto, prendere per Castiglione Teverina e seguire le indicazioni per Bagnoregio e poi Civita di Bagnoregio.




Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.