Italia da Scoprire



Regione Lazio - Italia
Calcata : Comune di Calcata
Provincia di Viterbo

Cambia Categoria





Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora

Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo



Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte


Il piccolo borgo arroccato
Il piccolo borgo medievale è appoggiato su profonde forre ricoperte della verde macchia mediterranea Già nel XIII sec. a.C., come testimonia l'insediamento di Narce alle spalle del paese, fu un centro di particolare importanza con controllato dai Falisci. Questo popolo, secondo la tradizione, ebbe origini da Haleso figlio di Agamennone, colui che formò il primo insediamento falisco.
I Falisci si insediarono su buona parte del territorio circostante il Tevere per poi inoltrarsi nell'Etruria meridionale in una superficie che prese il nome di Agro Falisco. Nei secoli si assoggettarono più volte alla potenza degli Etruschi, subendone non solo il dominio, ma anche l'influenza artistica.
L'acropoli di Narce sorgeva sulla collina dalla quale si gode il percorso del fiume Treja dove sono stati ritrovati reperti di varie civiltà. Tra gli aspetti affascinanti prevale quello religioso, nella chiesa parrocchiale sono conservate le reliquie del prepuzio di Cristo, un ampolla d'olio che venne usato per ungere i piedi di Gesù.
Scomparsa a Roma durante il saccheggio del 1527, fu miracolosamente ritrovata in una grotta e riportata nella chiesa. Ciò che rimane di Calcata, è un pittoresco borgo medievale tra i meglio mantenuti della zona, con strette viuzze che si snodano tra piccole abitazioni e vecchie cantine, oggi restaurate ed adibite a simpatici negozi di oggetti d'arte, antiquariato e souvenir.
Con un po' di attenzione è possibile riscoprire sui muri delle case le antiche finestre, i portali e i famosi profferli medievali, ormai confusi nelle successive ricostruzioni.
Gli abitanti di una volta hanno lasciato il posto ad artisti, scrittori e studiosi che arrivano a Calcata da ogni parte del mondo con l'unico scopo comune di riscoprire quella serenità ormai dispersa. Calcata non offre grandi monumenti, eccetto il castello che attualmente è in restauro, ma tanti piccoli particolari, a volte trascurati, così importanti da rendere Calcata un vero gioiello. Lungo le viuzze si aprono spesso suggestivi panorami sulla valle a volte preceduti da archi e da antiche scale scavate nel tufo.
Nel Territorio del Comune di Calcata, e quello di Mazzano Romano, è stato istituito il Parco Suburbano Valle del Treja, una zona protetta di rara bellezza e di grande valore storico-naturalistico.


Da Vedere
Parco Suburbano Valle del Treja
Castello Anguillara: Faleria
Duomo e Museo Archeologico: Civita Castellana.


SPETTACOLI E FESTE
24-31 DICEMBRE PRESEPIO CON STATUINE, fino al 6 gennaio.

Come arrivare
In auto
da Roma GRA: uscita Cassia (bis) Veientana, Superare Campagnano e voltare a destra per Mazzano Romano e seguire le indicazioni per Calcata.
Oppure Via Flaminia direzione Civita Castellana seguendo le indicazioni per Calcata.

Da Viterbo, seguire la SS Cassia sud o la panoramica Cassia Cimina, superare Monterosi direzione Roma ed uscire a Mazzano Romano-Campagnano seguendo le indicazioni per Calcata

Autostrada, da sud o da nord, A1 uscita magliano Sabina, prendere per Civita Castellana e seguire la Via Flaminia dir. Roma seguendo le indicazioni per Calcata




APT di Viterbo, tel. 0761 304795
CARABINIERI: a Faleria, 0761 587012
COMUNE: 0761 587021
PRONTO SOCCORSO: Civita Castellana 0761 516113

Riserve e Parchi Naturali
Musei
Lazio Turismo



Agriturismi
Alberghi di Charme
Bed & Breakfast
Ville e Casali
Case Vacanza Appartamenti






Web editor Primitaly
All rigths reserved: testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.