Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

Erto e Casso Turismo - Aviano

Stretto alla roccia da solidi artigli sotterranei, il piccolo centro di Erto Casso sembra parte delle geometrie scomposte delle vette alte chilometri di storia che lo abbracciano. Di fronte il Monte Toc. Il suo nome fa ancora paura: l'ampia ferita della roccia sta ancora a ricordare quel 9 ottobre 1963, quando il monte si è inginocchiato a valle, schiacciando, come un'enorme manata, tutto quello che trovava sul suo cammino fino a depositarsi nel grande bacino d'acqua. I cerchi concentrici della tragedia che seguì sono noti.
Oggi la memoria resta viva nella mostra permanente sul disastro del Vajont, allestita nel Centro visite del Parco delle Dolomiti friulane.
Quanto alla storia, le due comunità sono molto diverse. Erto è di origine antica, come testimoniano reperti di origine romana, Casso più recente, di origine veneta. L'isolamento dei due siti mantenne, e in parte ancora oggi mantiene, la diversità delle lingue e delle fisionomie, da entrambi portate con orgoglio e gelosia.
Rappresentazione della Via Crucis
Un abitante tipico, ma speciale, di Erto è lo scultore e scrittore Mauro Corona, che oggi in Erto nuova accoglie i visitatori che vogliano ammirare le sue meraviglie di legno. Famoso anche come scalatore, ha aperto molte nuove vie e la palestra su cui oggi si allenano turisti provenienti da ogni dove. Tra le cime più ambite spiccano il Duranno, Palazza, Borgà. Erto Vecchia conserva ancora molto fascino, tanto che molti ertani non hanno voluto abbandonare le loro case: strutture a volume chiuso che si sviluppano in altezza. Addentrarsi tra i viottoli ha un fascino antico e sinistro. In particolare nella chiesa parrocchiale è conservato il Cristo ligneo del Brustolon, che è l'emblema della via crucis vivente che attira qui molta gente il venerdì santo. Ancora più allungate sono le case di Casso, un esempio quasi unico nel quadro dell'architettura spontanea della zona, e in molti casi conservano ancora il tetto in nera pietra.

Itinerari

Piancavallo
Aviano
Andreis
Sacile
Polcenigo
Caneva
Budoia
Barcis
Erto e Casso
Frisanco
Claut
Cimolai
Montereale Valcellina
Il Parco di San Floriano
Il Parco delle Dolomiti Friulane
La Foresta del Prescudin




Indice Comprensorio Piancavallo, Cellina, Livenza

Altre informazioni sul Friuli V.G.


REGIONE
FRIULI VENEZIA GIULIA

Provincia di Pordenone



Municipio Aviano: tel. 0434.76007
A.P.T. Piancavallo Cellina Livenza tel. (+39) 0434.65.18.88-65.23.02
Ufficio Informazioni Piancavallo tel. (+39) 0434.65.51.91
Uffico Informazioni Barcis tel. (+39) 0427.76.300
Parco Naturale Regionale "Dolomiti Friulane" tel. (+39) 0427.87.333-87.74.04
Parco Naturalistico di San Floriano, tel. (+39) 0434-229542
Foresta Regionale del Prescudin tel. (+39) 0432.29.47.11
Scuola sci Aviano-Piancavallo, tel. 0434.655079

Città d'arte in Friuli
Musei in Friuli

Riserve e Parchi Naturali


Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo