Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

Aviano Turismo - Pordenone

Aviano è oggi più famosa per la base Nato e per le vicende ad essa legata, che per la sua storia.
Importanti ritrovamenti archeologici testimoniano la presenza umana sul territorio già 10.000 anni fa e per tutta l'età del bronzo fu importante snodo viario per le comunità circostanti.
Poi arrivarono i Romani a dominare il territorio e successivamente, con il crollo dell'impero, fu la volta degli invasori barbarici. Aviano fu sempre soggetta a mire espansionistiche di famiglie potenti, imperatori, patriarchi d'Aquileia, vescovi di Concordia, cui si aggiunsero gli abati di Summaga e i vescovi di Belluno. In questi scontri di interessi, ebbe la meglio il principato di Aquileia e ciò portò ad un'organizzazione particolare del territorio, che si sviluppò attorno al castello. Anche Venezia e Treviso mirarono su Aviano i loro interessi, attaccando e saccheggiando più volte la comunità avianese.

 
   
Nel 1499 fu la volta delle invasioni turche, non meno violente e distruttive di quelle subite nei secoli. Ma i Turchi furono fermati due secoli dopo da Carlo Cristofori, passato alla storia con il nome di Padre Marco d'Aviano, frate cappuccino famoso per aver contribuito a fermare i turchi nel loro tentativo di conquistare Vienna e, da lì, l'Europa. Fu sicuramente un momento di ripresa e ricostruzione per Aviano, ma le difficoltà nei secoli successivi non mancarono, sempre superate con forza e orgolio dagli avianesi.
La prima vera svolta economica arrivò nel 1910, quando nacque la prima scuola di volo. Oggi rappresenta un centro internazionale, grazie alla famosa Base Statunitense che rende la comunità multietnica e ben integrata.

Da Vedere

Il Duomo - la Pieve di San Zenone, XIII Sec. fu distrutta dai Turchi nel 1499 e ricostruita pià volte. L'interno a navata unica navata ha sei cappelle con altari delimitate da semicolonne corinzie. L'altare maggiore, del '700, è opera dello scultore G.B. Bettini, sovrastato da un crocifisso in legno.
Due altari della parete sinistra sono in pietra, provenienti dalla Chiesa veneziana dei Cavalieri di Malta. L'altare in marmo della terza cappella è opera di G. B. Bettini, ornato dalla pala capolavoro di Gasparo Narvesa che rappresenta la Madonna con il Bambino adorato da San Domenico e Santa Caterina. . Molte altre opere di pregio, tra tele, affresci, sculture ligneee e i preziosi elementi ecclesiastici (croci, ostensori) fanno del Duomo un grandissiomo archivio storico-artistico.

La chiesetta di San Pietro, oggi cimiteriale, di origini cinquecentesche;
La chiesetta di San Giorgio in Monte, XIV sec. ubicata in cima al colle omonimo.
La chiesa dei SS. Martiri Concordiesi a Pedemonte, XIX sec.
Palazzo Menegozzi, XVIII sec, (P.zza Duomo) A due piani completati da timpano e statue. L'interno, lo stile è delle ville venete con affreschi e decori geometrici. Notevole il giardino all'italiana.
Palazzo Policreti Negrelli, XIX sec. (P.zza Duomo).
Il Teatro della Società (P.zza Duomo) edificio neoclassico dall'architetto Giambattista Bassi, 1844. E' sede della sala consiliare comunale.
Villa Trevisan, già Cristofori e Oliva, tipico impianto di villa veneta secentesca, all'interno conserva decorazioni ottocentesche.
In località Ornedo si trova Villa Policreti, ora Fabris, costruzione risalente alla seconda metà del 1500.

Loc. Castello
Il Castello, loc. Castello, X sec. Versa ormai in rovina e rimangono alcun tratti di mura, tre torri quadrate ed una rotonda, i resti del mastio e del torrione originario, alcune abitazioni posteriori, la chiesa parrocchiale castellana di Santa Maria e Giuliana, fatta costruire dalla famiglia Trevisan nel 1589. La facciata è semplice con due nicchie ai lati dove sono le statue di San Pietro e San Paolo, opera dello scultore Agostino Rubini. L'interno ad una sola navata ha il presbiterio sopraelevato e una piccola cripta dove si trova un "Vesperbild" (Madonna seduta con il Cristo morto sulle ginocchia). Molte opere importanti tra tele, pale, sculture lignee e alcuni preziosi oggetti di argenteria ed oreficeria. Nel cimitero del Castello si trova la primitiva chiesa dedicata a Santa Giuliana, XIV sec.. conserva tra le più importanti opere artistiche del Friuli, tra cui le serie di affreschi con influssi bizantini e post giotteschi.
la Chiesa di San Gregorio, costruzione quattrocentesca arricchita da una serie di affreschi del primo rinascimento.
Villa Policreti, XVI sec. e rimaneggiata nell'Ottocento quando fu arricchita del colonnato dorico e creato il grande parco uno dei più belli del Friuli, oggi sede del Golf Club.

Loc Villotta
La chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena, XIX sec., ricostruita sul preesistente impanto quattrocentesco. A pianta circolare ha un portale centrale e due campaniletti che sovrastano la copertura.

A Somprado si trova un capitello dedicato a Padre Marco d'Aviano

Frazione di Marsure, conserva una parrocchiale del XIV Sec.,più volte ricostruita dopo la prima distruzione per mano dei Turchi.
Chiesa di San Lorenzo: ha un ampia facciata, fiancheggiata dal campanile. L'interno conserva il gruppo ligneo della Pietà, del '500, conosciuto come Madonna delle Formiche, a protezione dei danni che queste arrecavano ai bachi da seta.
Nella parte più antica di Marsure si erige la chiesetta di Santa Caterina d'Alessandria con le pareti affrescate nel '500.
In località Costa sorge la chiesa di San Valentino, XVIII Sec..
Santuario della Madonna del Monte, sorto, secondo la tradizione, nel luogo in cui apparve la Madonna nel 1510. L'interno conserva un ampio tiburio e quattro statue in pietra raffiguranti gli evangelisti.

A Giais
Giais cconserva ancora molte case in pietra e, unico caso in Friuli, per l'antica cortina - sorta di recinto fortificato - ancora riconoscibile.
La Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore, XVI sec., totalmente ricostruita inizi del '900.
In mezzo alla campagna si trova la chiesetta di San Biagio, semplice edificio del XVII sec.
Chiesa di Sant'Antonio da Padova, XVII sec. Conserva una statua lignea di fine '800.

A San Martino di Campagna
La Chiesa parrocchiale, per lo stile neoclassico della facciata si attribuisce il progetto all'architetto G. B. Bassi. L'interno, ha unica navata con presbiterio e quattro cappelle laterali, ornate da dipinti e statue lignee.
Oratorio di San Floriano, XV sec., conserva una statua lignea del XVII sec. raffigurante Sant'Isidoro, attribuita a Giacomo Onesti.
Oratorio di San Pellegrino, è una piccola costruzione, interamente rimaneggiata nel dopoguerra.


Itinerari

Piancavallo
Il Parco di San Floriano
Il Parco delle Dolomiti Friulane
La Foresta del Prescudin
Aviano
Andreis
Sacile
Polcenigo
Caneva
Budoia
Barcis
Erto e Casso
Frisanco
Claut
Cimolai
Montereale Valcellina

Il fiume Tagliamento riccho di trote e temoli, ideale per chi ama la pesca a mosca. La trota, il pesce delle acque fresche e pulite, viene oggi pescata e lavorata in san Daniele ove viene affumicata e degustata in tutti i locali.

Lago di San Daniele - Ragogna, antico residuo del ghiacciaio che ha formato la valle del Tagliamento e l'intero anfiteatro morenico. Accanto al lago si tova il cimitero degli Ebrei, eretto nel 1700 a testimonianza dell'importante comunità ebraica che risiedeva in San Daniele già dal medioevo.


Indice Comprensorio Piancavallo, Cellina, Livenza

Altre informazioni sul Friuli V.G.


REGIONE
FRIULI VENEZIA GIULIA

Provincia di Pordenone



Municipio Aviano: tel. 0434.76007
A.P.T. Piancavallo Cellina Livenza tel. (+39) 0434.65.18.88-65.23.02
Ufficio Informazioni Piancavallo tel. (+39) 0434.65.51.91
Uffico Informazioni Barcis tel. (+39) 0427.76.300
Parco Naturale Regionale "Dolomiti Friulane"
tel. (+39) 0427.87.333-87.74.04
Parco Naturalistico di San Floriano, tel. (+39) 0434-229542
Foresta Regionale del Prescudin tel. (+39) 0432.29.47.11
Scuola sci Aviano-Piancavallo, tel. 0434.655079

Città d'arte in Friuli
Musei in Friuli

Riserve e Parchi Naturali

Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo