Italia Turismo e Vacanze, Itinerari, Musei, Agriturismo, Alberghi di Charme, Bed & Breakfast, Ville e Casali e appartamenti in affitto per vacanze
.




Cerca nelle Categorie

BARDI TURISMO
(Comune di Bardi)

Bardi
La fortezza di Bardi
La fortezza di Bardi è sicuramente una delle più antiche del Parmense, tant'è che viene citata per la prima volta in un documento dell'898; ovviamente il castello non era come lo conosciamo ora, ma già si ergeva sullo scoglio di diaspro rosso che domina il paese.
fino al XII° secolo il castello e le terre attorno sono governate da una consorteria di nobili locali conosciuti come "Conti di Bardi", ma il salto di qualità avviene con l'acquisto del feudo da parte di Ubertino Landi nel 1257.
Ben presto Bardi diventa la capitale dei dominii dei ghibellini Landi ed il castello si adegua diventando fortezza, accogliendo al suo interno tutte le strutture che servono a gestire un vero e proprio Stato.
Ovviamente numerosi fatti d'arme avvengono ai piedi delle possenti mura: da ricordare fra tutti la sconfitta dell'esercito guelfo al comando del Cavalcabò nel 1313.A questo punto della storia la fortezza, grazie agli interventi fatti realizzare dai Landi comincia ad assumere la fisionomia attuale, con la costruzioni di torri d'angolo, piazzole per le artiglierie e fabbricati di servizio; mentre un'altra grande stagione di lavori si svolge sotto Federico Landi, tra Cinque e Seicento, quando si procede ad una parziale trasformazione in fastosa residenza per i principi.
Attualmente si può visitare la fortezza nella sua interezza; partendo dai rivellini d'ingresso, seguendo il giro completo dei camminamenti di ronda, il mastio, le prigioni e la sala di tortura, fino alle sale dei Principi, che vengono utilizzate anche come sede di mostre temporanee.
Sull'antica strada che collegava Bardi con Borgo Val di Taro, praticamente una variante della famosa Via Francigena, possiamo fare un'utile deviazione per poter visionare altri due importanti fortilizi dello scacchiere militare dei Landi: Gravago e Brè.

Gravago, Il Castello dei Landi
Importante costello dei Landi che controllava la Val Noveglia e la via d'accesso ai feudi della Val Taro; attualmente i ruderi del castello sono all'interno di un bosco. Va ricordato che resistette ad un duro assedio nel 1269, condotto da soldati milanesi, piacentini e parmigiani.
Più interessante e visibile la "Caminata" di Brè, una massiccia "casa-forte" che Ubertino Landi usava spessissimo come casa di campagna.

Informazioni: Ass. Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
Tel. 0521 829055 - e-mail:


Ingrandisci la mappa dei Castelli Ghibellini



REGIONE EMILIA ROMAGNA
Provincia di Parma
Comune di Bardi



Ass. Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
Tel. 0521 829055
e-mail:

Comune di Bardi
P.zza Vittoria Cap. 43032
Tel. 0525.71321
e-mail:

Parma Turismi
Via della Repubblica 45
Tel. 0521/228152 Fax 0521/223161
e-mail:

IAT Uff. Informazione Turistica
Via Melloni1/b - 43100 Parma
tel. 0521 218889 - fax 0521 234735
e-mail:

Ricerca nelle Categorie: Agriturismi - Ville e Casali - Bed & Breakfast - Case Vacanza - Hotels di Charme
- Last Minute - Destinazioni - Ricerca Generica - NEWSLETTER - Contatti - Chi Siamo - HOME PAGE

All Rights Reserved: Primitaly, Termini e Condizioni - Copyright

Area operatori:
Inserisci una struttura - Pubblicità - Banner - Contatti - Chi siamo