Italia da Scoprire



Matera - Comune di Matera Regione Basilicata - Provincia Matera CAP 75100 - Pref. tel. 0835
Ab. 53.277 - 399 mt slm - km 99 da Potenza

Panorama di Matera
Matera è una città unica ed affascinante, sorge addossata ad una gravina in cui sono state scavate nella roccia profonde grotte che furono le antiche abitazioni. Questi si chiamano i Sassi di Matera, che hanno ispirato poeti e scrittori tra cui Carlo Levi nel suo romanzo “Cristo si è fermato ad Eboli”, e sono stati dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità. I Sassi si dividono in due parti: il Sasso barisano a nord e il Sasso Caveoso a sud, divisi l’uno dall’altro da uno sperone di roccia.
La città “moderna” prese posto più in alto ma, ovviamente, non conserva la stessa suggestione. Le origini di Matera risalgono all’VII sec., quando alcuni monaci provenienti dalla Cappadocia per sfuggire alla persecuzione di Leone l’Isarco, si rifugiarono nelle cavità rupestri naturali, ma già nel periodo neolitico esistevano insediamenti umani.
Scorcio del paese
Nei secoli ha seguito le stesse sorti di tutto il territorio, fui conquistata dai Saraceni nel 994 che saccheggiarano e distrussero l’abitato costringendo gli abitanti a fuggire. Con i Bizantini, in un periodo relativamente più tranquillo, i Sassi si ripopolarono. Negli anni '50, quando fu dato ordine di sfollare le grotte abitate, l'insediamento dei Sassi contava oltre 15.000 persone.

Da vedere il Castello Tramontano, fu eretto nel XV sec. e mai ultimato. Restano tre torri (di cui una alta e cilndrica). Il castello, restaurato, è sede di attività culturali.
Il Duomo del XIII sec., di architettura romanico-pugliese, più volte rifatto. Lungo 54 metri e largo 18, diviso in tre navate, ha una facciata che si compone di tre parti: la centrale, con un rosone, è la più elevata. Presenta bei portali sia nella facciata sia nei fiaschi. L'interno, trasformato in barocco nel '700, conserva opere d'arte (di artisti lucani), quali un presepio in pietra e un affresco bizantino della Madonna della Bruna.
Affresco del XIII sec.
Chiesa di S. Lucia alle Malve
La chiesa di S. Francesco, con pochi elementi del periodo della costruzione (sec. XIII): un'acquasantiera e la Madonna col Bambino in trono e otto Santi, polittico di Bartolomeo Vivarini. Notevole, nell'ex monastero di S. Chiara.
Museo Nazionale Domenico Ridola, conserva reperti dall'età del bronzo all'epoca romana, materiale della Basilicata e una raccolta etnografica sulla civiltà contadina. Vi sono anche ritratti di personaggi e documenti lucani.
Via S. Giovanni Vecchio, 60 - tel 0835/385248


Numeri Utili - Notizie
Dove alloggiare
Comune di Matera:
Via Aldo Moro Centralino Tel. 0835/2411
Telefax 0835/241369

EPT: V. de Viti de Marco 9, tel. 331983, fax 36196
ACI: V.le Nazioni Unite 47, tel. 382323
Pronto soccorso: H Via Montescaglioso, tel. 2431

Cerca tra gli Agriturismi a Matera
Bed & Breakfast a Matera
Appartamenti e Case vacanza
Hotels a Matera e provincia
Villee Casali a Matera


Altre informazioni sulla Basilicata

Cambia Categoria

.Agriturismi
Ville e Casali
B&B
Appartamenti
Hotels
Destinazioni

Aziende on line
Inserite la vostra Azienda
su Primitaly
ora
Cerca in Primitaly
 



Forum
Domande, risposte, idee, consigli tra utenti e clienti

Leggi Messaggi
Inserisci Messaggi
Cerca tra i Messaggi

Annunci
Info Turismo
Informazioni per chi viaggia: auto, treno, aereo, navi

Viabilità Autostrade
Aeroporti e orari
Treni
Navi e Traghetti
AutoNoleggio
Meteo

Servizi di Primitaly

Chi è Primitaly
Servizi
Offerte






Web editor Primitaly
All rigths reserved:
Maurizio Vecchi Editore
Testi ed immagini sono protetti dalle vigenti leggi che tutelano i diritti degli autori ed editori sul territorio nazionale ed internazionale.